Categorie
corsi

Progetto “AperTI – Autonomia per Titolari di protezione Internazionale attraverso l’integrazione socio-economica”

Sono aperte le candidature per il progetto “AperTI – Autonomia per Titolari di protezione Internazionale attraverso l’integrazione socio-economica”, di cui Fondaca – Fondazione per la Cittadinanza attiva è capofila. Il progetto, finanziato dal Fondo FAMI, ha come obiettivo la promozione dell’autonomia dei titolari di protezione internazionale usciti da non più di 18 mesi dal circuito di accoglienza, attraverso la realizzazione di percorsi individuali di inserimento e socio-culturale, socio-economico e lavorativo.

Destinatari: i titolari di protezione internazionale, compresi i titolari di protezione sussidiaria, usciti da non oltre 18 mesi dal circuito dell’accoglienza, residenti nei territori delle province di Treviso/Belluno, Frosinone/Latina, Foggia, Catanzaro. Nel caso in cui non si raggiungesse un numero congruo di candidature, verranno esaminate anche le domande presentate da titolari di protezione internazionale residenti in altri territori.

Modalità di partecipazione:
Per partecipare bisogna compilare questo modulo ed inviarlo via mail ai seguenti indirizzi:
– Per le provincie di Treviso e Belluno: segreteria.anolftreviso@gmail.com
– Per la provincia di Frosinone: segreteria@atoncoop.it
– Per la provincia di Foggia: africaunitedorg1@gmail.com
– Per la provincia di Catanzaro: amministrazione@ccscatanzaro.it

Scadenze:
L’avviso per la presentazione delle domande di partecipazione prevede quattro scadenze:
1. 1° marzo 2021
2. 1° aprile 2021
3. 3 maggio 2021
4. 30 giugno 2021

Tutte le info qui: Fondaca

 

Categorie
corsi

Al via la quarta edizione del Programma PartecipAzione – Azioni per la protezione e partecipazione dei rifugiati

Intersos e UNHCR lanciano il bando di PartecipAzione 2021, il programma di empowerment e capacity-building per associazioni di rifugiati in Italia, giunto alla sua quarta edizione.

Il programma si rivolge alle associazioni di rifugiati e a quelle organizzazioni locali che, lavorando insieme a persone rifugiate, promuovono i diritti dei rifugiati, l’integrazione e la coesione sociale con la comunità di accoglienza.

In tre anni PartecipAzione ha sostenuto lo sviluppo di una rete di 33 associazioni in 11 regioni, offrendo loro formazione, collaborazione nella realizzazione dei progetti, percorsi di consolidamento, di sostenibilità e di crescita. In questo tempo, diverse associazioni della rete sono state riconosciute come esempi di leadership nella protezione e nell’integrazione dei rifugiati in Italia e in Europa. Soltanto nel 2020, due organizzazioni hanno ricevuto importanti riconoscimenti europei: UNIRE, Unione Nazionale Italiana per i Rifugiati ed Esuli, e’ diventata parte dal gruppo di esperti in integrazione della Commissione Europea e Generazione Ponte ha ricevuto il premio Altiero Spinelli della Commissione Europea.

In linea con l’esperienza maturata a partire dal 2018, anche quest’anno UNHCR e Intersos attraverso PartecipAzione vogliono individuare su tutto il territorio nazionale nuove associazioni da coinvolgere nelle attività di rafforzamento delle competenze a cui si affianca anche un percorso di coaching e networking rivolto a tutta la rete.

Il nuovo bando per partecipare al programma è aperto fino al 21 marzo, le linee guida e i documenti sono disponibili qui.

Entro la data indicata possono essere presentati tutti i progetti che rispondono almeno a una delle tre linee strategiche del programma: protezione dei diritti di richiedenti asilo e rifugiati; promozione di attività che favoriscono l’integrazione; promozione della coesione sociale con le comunità di accoglienza.

Quest’anno fino ad un massimo di 8 associazioni potranno beneficiare di un percorso di formazione articolato in 4 moduli, da giugno a settembre 2021 su: scrittura e gestione di progetti, fundraising, comunicazione e public speaking, protezione dei rifugiati. Saranno erogati fino ad un massimo di 8 micro finanziamenti, il cui importo può variare da 5.000 e 8.000 euro a seconda della proposta progettuale e delle capacità dell’associazione proponente. Infine, il programma promuove opportunità di networking, per scambiare pratiche e stimolare collaborazioni con le altre associazioni che hanno partecipato alle diverse edizioni del programma.

Venerdì 26 febbraio si terrà un evento online di presentazione del programma e del bando che sarà visibile sulla pagina facebook di Intersos e sul sito ufficiale.

“Insieme alle comunità che li accolgono, rifugiati e richiedenti asilo costruiscono ogni giorno una società solidale e inclusiva. Il programma PartecipAzione pone al centro i rifugiati e le associazioni di rifugiati come protagonisti di percorsi di integrazione. Il loro ingegno, risorse e resilienza, messi al servizio delle comunità, rappresentano contributi concreti per l’integrazione e l’inclusione sociale,” dichiara Chiara Cardoletti, Rappresentante UNHCR per l’Italia, la Santa Sede e San Marino.

“La forza di PartecipAzione è stata quella di sapersi evolvere con l’evolversi della situazione anche nei momenti più difficili”, afferma Cesare Fermi, Direttore Regione Europa di Intersos. “Questa forza – aggiunge Fermi – viene dalle associazioni di rifugiati e migranti che compongono la rete e che in molti contesti rappresentano l’unica possibilità di risposta attiva e d’impatto ai bisogni che stanno nascendo in questi mesi. In questa quarta edizione, PartecipAzione – conclude – saprà affrontare queste nuove sfide soprattutto grazie alle enormi potenzialità di questa rete che di anno in anno cresce e si consolida sempre di più”.

Il video di PartecipAzione 2020 è disponibile qui.

Il comunicato stampa in pdf è disponibile qui.

Leggi online

Per maggiori informazioni:

• Davide Agnolazza, Project Manager PartecipAzione, mob. +39.3402396093, davide.agnolazza@intersos.org

• Chiara De Stefano, Communication Officer, mob. +39.3351538503, chiara.destefano@intersos.org

• Carlotta Sami, Portavoce UNHCR, mob. +39.3356794746, sami@unhcr.org

Categorie
corsi Minori

Minori stranieri: al via il laboratorio “Metodo di Studio” in Campania

L’iniziativa di Cidis Onlus rivolta a minori stranieri in età scolare, nell’ambito del progetto Impact Campania. Inizio 12 febbraio 2021

Partirà il 12 febbraio a Contursi Terme il nuovo corso di “Metodo di studio”, rivolto a minori stranieri in età scolare e realizzato da Cidis Onlus, in collaborazione con il Comune di Contursi Terme, nell’ambito del progetto Impact Campania. Obiettivo del percorso laboratoriale è supportare i bambini nello svolgimento dei compiti, favorire la socializzazione e aiutarli nell’apprendimento attraverso momenti di gioco, in un ambiente sicuro e nel rispetto delle misure anti covid.
Gli incontri si terranno il mercoledì e il venerdì dalle ore 15.00 alle ore 17.30 in presenza nella sala consiliare del Comune di Contursi Terme. Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare CIDIS (tel. 081 5922359 – accoglienza minori@cidisonlus.org) o il Comune di Contursi Terme (Ufficio di segretariato sociale – tel. 0828 991013).

La partecipazione agli incontri è totalmente gratuita.

IMPACT CAMPANIA ha lo scopo di favorire l’integrazione dei cittadini stranieri sul territorio regionale. Il progetto è finanziato dal Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione ed è realizzato dalla Regione Campania, capofila, e da un ampio partenariato di enti istituzionali e del terzo settore (Anci Campania, Cantiere Giovani Cooperativa Sociale, CIDIS Onlus, Consorzio La Rada, Cooperativa Sociale Credito Senza Confini, Dedalus Cooperativa Sociale, Less Impresa Sociale, LTM – Gruppo Laici Terzo Mondo, Tertium Millennium Società Cooperativa Sociale, Traparentesi Onlus).

Fonte: Stranieri in Campania

Categorie
corsi

Sesto Fiorentino (Firenze): corso gratuito di italiano A2

L’iniziativa del Comune di Sesto Fiorentino in collaborazione con il CPIA Firenze 1

Il Comune di Sesto Fiorentino, il Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti Firenze 1 e il Centro d’ascolto di Sesto Fiorentino hanno sottoscritto nei giorni scorsi una convenzione per lo svolgimento di corsi di italiano per stranieri di livello A2.

Le lezioni si svolgeranno in presenza degli allievi presso il Centro di Socializzazione di via Mazzini.

Il corso sarà gratuito e preparerà gli allievi all’esame di livello A2, necessario per l’ottenimento del permesso di soggiorno e altri adempimenti.

Le lezioni inizieranno nelle prossime settimane, non appena la situazione sanitaria lo permetterà.

 

Iscrizione nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14 alle 16 al 3392606794.

Leggi la notizia da met.provincia.fi.it

Categorie
corsi

Servizio Civile: 46.891 posti disponibili per i giovani tra i 18 e 28 anni

Un’opportunità per i giovani tra i 18 e i 28 anni di dedicare un anno a favore di un impegno sociale in assistenza, protezione civile, ambiente, tutela del patrimonio artistico-culturale ed educazione culturale.

Il Servizio Civile Universale offre la possibilità ai giovani di dedicare un anno della propria vita a un impegno solidaristico, inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale.

Requisiti per fare domanda:

  • essere cittadini dell’Unione europea o stranieri residenti in Italia;
  • avere un’età compresa tra i 18 e i 28 anni non ancora compiuti alla data di presentazione della domanda;
  • essere in pieno godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver subito condanne penali;
  • essere in possesso della necessaria idoneità fisica.

Durata: 8/12 mesi, circa  30/36 ore settimanali

Rimborso: i volontari ricevono un rimborso economico pari a 433,80 euro mensili (netti)

Scadenza per le candidature: 15 febbraio 2021, ore 14:00

Dove trovare i progetti di Servizio Civile: