Categorie
Evidenza Lavoro

Offerta di lavoro per operatore/operatrice Numero Verde per Richiedenti e Titolari di Protezione Internazionale

Arci offerta lavoro

Offerta di lavoro targata Arci Nazionale che seleziona operatore/operatrice esperto del Numero Verde per Richiedenti e Titolari di Protezione Internazionale. Di seguito ecco qualche informazione utile sui requisiti e sulle mansioni richieste a colui/colei che sarà prescelto/a.

Requisiti
  • ottima conoscenza della normativa in materia di immigrati e rifugiati
  • ottima conoscenza del sistema di accoglienza per rifugiati in Italia
  • ottima conoscenza di almeno un’altra lingua oltre l’italiano (costituisce titolo preferenziale la conoscenza di lingue locali dei principali paesi di provenienza dei rifugiati)
  • ottima conoscenza del pacchetto Office
  • capacità di lavorare in team
Mansioni richieste
  • rispondere alle richieste di supporto assicurando una assistenza/consulenza socio-legale in materia di diritto d’asilo in Italia (telefono, chat, email, attività di sportello)
  • curare il lavoro di back office delle richieste ricevute
  • aggiornare la banca dati del Numero Verde
  • redigere report delle attività svolte
  • collaborare alle attività dell’ufficio nella promozione di una cultura del diritto d’asilo in Italia e in Europa
Altre informazioni utili

Tipo di contratto: a tempo (11 mesi), da febbraio 2022 a dicembre 2022
Sede: Roma

Come candidarsi

Coloro che sono interessati a questa offerta di lavoro in Arci Nazionale, possono inviare via mail il curriculum accompagnato da una lettera di motivazione e autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.Lgs 196/2003) all’indirizzo email immigrazione@arci.it citando il riferimento “Candidatura Operatore/trice Rifugiati” entro e non oltre il 21 gennaio 2022.

 7,805 Visite totali,  1 visite odierne

Categorie
Evidenza Lavoro

Lavoratori stranieri in Italia, fissate nuove quote: come fare domanda

Sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 gennaio il DPCM del 21 dicembre 2021 attraverso cui il Governo fissa nuove quote per l’ingresso di lavoratori stranieri che possono entrare in Italia.

Il decreto ha deciso per un tetto massimo di 69.700 unità, 42.000 delle quali riservate agli ingressi per motivi di lavoro stagionale. Le quote fissate per gli ingressi per motivi di lavoro non stagionale e autonomo saranno 27.000 e, tra queste, 20.000 saranno riservate agli ingressi per lavoro subordinato non stagionale nei seguenti settori:

  • autotrasporto
  • edilizia
  • turistico alberghiero
Da quando si può fare domanda

A partire dalle ore 9 del 27 gennaio 2022 potranno fare domanda di assunzione:

  • lavoratori non stagionali
  • lavoratori autonomi
  • conversioni
  • lavoratori non stagionali nel settore dell’autotrasporto
  • lavoratori non stagionali nel settore dell’edilizia
  • lavoratori non stagionali nel settore del turismo relative ai cittadini dei Paesi che hanno sottoscritto accordi di cooperazione in materia migratoria con l’Italia. Per i cittadini, invece, di quei Paesi il cui accordo di cooperazione in materia migratoria non è ancora in vigore, le domande potranno essere trasmesse solo a partire dal quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’accordo di cooperazione sulla Gazzetta Ufficiale

A partire dalle ore 9 del 1° febbraio 2022 potranno fare domanda di assunzione:

  • lavoratori stagionali
Come fare domanda

A partire dalle 9 del 12 gennaio 2022 sarà disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda all’indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it. La domanda potrà essere inoltrata esclusivamente in via telematica.

Per maggiori informazioni sulla ripartizione delle quote e sulle conversioni potrete consultare questa pagina.

Fonte: IntegrazioneMigranti

 7,809 Visite totali,  2 visite odierne