Categorie
Non categorizzato

Ambasciata italiana a Nairobi

Kenya

Ambasciata Italiana a Nairobi

Competenze per cittadini e cittadine residenti in Kenya e Somalia

Indirizzo

UN Crescent, Gigiri, Nairobi – P.O. Box 63389 – 00619 MUTHAIGA – NAIROBI

https://goo.gl/maps/toUuBp8S4Ka6S7Z39 

Contatti

Tel Ambasciata: 00254205137500

Fax Ambasciata: +254 (0) 703 136286

e-mail: ambasciata.nairobi@esteri.it

Ufficio Visti 

e-mail: visti.nairobi@esteri.it

– cittadini di nazionalità keniana o altra nazionalità: venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00

– cittadini di nazionalità somala: lunedì/martedì/mercoledì/giovedì: dalle ore 9.00 alle ore 14.00

INFORMAZIONI PER IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

L’Ambasciata collabora con l’agenzia VFS Global

Call Center al numero +254 205 147 906

email info.itke@vfshelpline.com 

Quinto piano del Park Field Building, Muthangari Drive, di fronte alla SAFARICOM House, sulla Waiyaki Way, a Westlands, P.O.Box 25180 – 00100 Nairobi.

– Presentazione domande: dalle 08.00 alle 15.00, dal Lunedì al Venerdì

– Ritiro pratica: dalle 11.00 alle 15.30, dal Lunedì al Venerdì*

*I richiedenti di nazionalità Somala che richiedono un visto di tipo “D” potranno ritirare i passaporti solo il Giovedì dalle ore 11:00 alle 14:00.

Per il rilascio dei visti occorre fissare un appuntamento attraverso lagenzia VFS Global, prima del quale è indispensabile possedere tutta la documentazione richiesta (vedi sotto).

Se i vostri documenti non sono in inglese, è fortemente consigliato preparare delle traduzioni prima di presentare la domanda.

Tutti i richiedenti visto devono fornire i loro dati biometrici (le impronte digitali e una foto) al momento della richiesta di visto, dovranno perciò presentarsi di persona al momento della domanda di visto. 

Tempi: Il tempo di attesa per la lavorazione delle richieste di visto presentate attraverso il Centro di Richiesta Visti per l’Italia sarà di circa 20 giorni lavorativi in circostanze normali.

Costi: I richiedenti dovranno pagare, presso il VFS Global, sia la tassa per la richiesta del visto (VISTO NAZIONALE, tipo D: KES 14.500= 116,00) che il costo dei servizi (KES 2.750 per il ricevimento della domanda del visto “D”, sia gli adulti che i bambini)

Modulo di domanda debitamente compilato e firmato dal richiedente (dai genitori/tutori in caso di minore) e numero di telefono.

– Passaporto (o altro documento di viaggio riconosciuto dal Governo italiano) con validità minima di tre mesi dalla scadenza del visto richiesto e contenente almeno 2 pagine vuote (dorso a dorso) e validità non superiore a 10 anni.

– Quattro foto recenti a colori, formato passaporto (45 mm x 35 mm), scattate su sfondo bianco,  a viso intero (senza occhiali da sole e senza cappello o altro copricapo, a meno che il richiedente non indossi tali oggetti a causa del suo credo religioso o della sua origine etnica).

– Eventuale passaporto precedente in originale.

– Carta d’identità keniota.

– Per le nazionalità diverse, permesso di soggiorno in Kenya o timbro di reingresso sul passaporto valido almeno 3 mesi dopo la scadenza del visto.

– Nulla Osta rilasciato dallo Sportello Unico per l’Immigrazione.

– I genitori devono dimostrare che il familiare residente in Italia è: 

  1. L’unico figlio e l’unica fonte di sostentamento economico
  2. Genitori di età pari o superiore a 65 anni, quando gli altri figli presenti nel Paese di origine o di provenienza non possono provvedere alle loro necessità, che il familiare residente in Italia è l’unica fonte di sostegno economico (Lettera di verifica bancaria da parte del richiedente, Lettera di verifica bancaria del garante)

– Certificato di nascita, matrimonio o altro, legalizzato.

– Fotocopia del permesso di soggiorno e della carta d’identità del familiare in Italia.

io

 

Solo per genitori e figli:

I richiedenti devono rivolgersi all’OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) per la procedura del test del DNA subito dopo la consegna della domanda presso l’ufficio VFS.

Per tutti i richiedenti di ricongiungimento familiare somali:

Si prega di fornire un’altra copia del passaporto (2 copie) e un’altra copia del Nulla Osta (2 copie).

Tutte le persone somale che presentano domanda di ricongiungimento familiare dovranno pagare un ulteriore importo di 1320 Kshs presso una qualsiasi delle filiali Barclays indicate sul sito web per la legalizzazione del certificato di matrimonio

Documenti utili
Modulo di richiesta per il visto D
Lettera di verifica bancaria da parte del richiedente
Lettera di verifica bancaria da parte del garante
Categorie
Non categorizzato

Ambasciata italiana a Islamabad

pakistan

Ambasciata Italiana a Islamabad

Indirizzo

Plot No.12-15, Street 17, G-5, Diplomatic Enclave,44000, Islamabad, Pakistan

https://goo.gl/maps/gDN1ejwur35LjD929 

Contatti

Tel: +92 (0)51 2833183 – 188

0092512833185-86-87-88

Fax: +92(0)51 2833179

e-mail: urp.islamabad@esteri.it

PEC: amb.islamabad@cert.esteri.it

Orari di apertura
Lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 (in Pakistan il fuso orario è 3 ore avanti rispetto all’Italia, ovvero 4 ore durante il periodo dell’ora legale in Italia)

INFORMAZIONI PER IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

L’Ambasciata collabora con l’agenzia VISTI Visa Application Center (VAC)

Visa Application Centre Park Road, Chattha Bakhtawar Chak Shahzad, Islamabad Pakistan

Orari: dal lunedì al venerdì 09:00 – 13:00

Questo Centro per la richiesta di visti prevede una tassa aggiuntiva di 40 euro. Modalità di pagamento: in contanti.

Una recente Vaccinazione Polio è obbligatoria per l’accettazione della richiesta di visto.

Nessun richiedente può presentare domanda al Visa Application Center senza un appuntamento. È possibile prendere appuntamento per la presentazione delle domande tramite il sito del Visa Application Center (VAC) oppure inviando una email ai seguenti indirizzi
Per i visti: visti.islamabad@esteri.it
Per la legalizzazione: consolare.islamabad@esteri.it
Per i DOV: islamabad.vistudio@esteri.it


Le domande dei richiedenti che si presentano in Ambasciata senza previo
appuntamento non saranno trattate.

 

 

Ai familiari del cittadino pakistano l’Ufficio visti chiede di presentare:

Modulo di richiesta per visto D compilato e firmato. Il modulo di domanda di visto può essere compilato online. La stampa del modulo completo insieme al codice a barre generato dal sistema può essere inviata presso l’Ambasciata per accelerare il processo di presentazione della domanda.

– Passaporto firmato con validità di almeno 16 mesi e copia delle prime due pagine del passaporto.

– 2 fotografie formato passaporto (scatto frontale, senza copricapo, con sfondo bianco).

– Nulla Osta (anche in copia morbida) e Tassa per il Visto (€ 116)

– Copia leggibile del permesso di soggiorno italiano della persona che invita. Se è scaduto o sta per scadere, prova di averne chiesto il rinnovo.

– Documento d’identità rilasciato dalla NADRA

Per i genitori INVITATI dai figli presentare copia dei seguenti documenti LEGALIZZATI:

– Certificato di nascita del figlio/a invitato/a, con indicazione della madre e del padre

– Certificato di registrazione del matrimonio e atto di matrimonio (Nikah Nama) dei genitori

– Certificato di registrazione della famiglia

– Dichiarazione di dipendenza in urdu con traduzione da parte dei richiedenti su carta legale, debitamente attestata da un notaio.

– Carta legale debitamente attestata da un notaio, in cui si dichiara che “i richiedenti sono esclusivamente e completamente dipendono dalla persona invitante per tutte le loro spese di vita e le loro necessità mediche, sia in Pakistan che in Italia, e non hanno altre fonti di reddito, ad esempio nessuna pensione, nessun terreno agricolo, nessun affitto, pensione, non hanno terreni agricoli, non hanno proprietà in affitto, ecc.

– La persona che invita deve anche presentare la prova del sostegno, ad esempio la forma di fondi trasferiti (bonifici bancari, vaglia, vaglia postale, western union, ecc.). Quando i genitori hanno più di un figlio, cioè la persona che invita ha uno o più fratelli/sorelle, ciascuno di loro deve dichiarare in una dichiarazione notarile di non essere in grado di mantenere i propri genitori, nonché il loro paese di residenza (se vivono all’estero).

Per la SPOSA:

Certificato di registrazione del matrimonio e atto di matrimonio (Nikah Nam)

Documenti utili
Modulo di richiesta per il visto D
Documenti richiesti per il ricongiungimento familiare
Avviso importante per visti e legalizzazioni
Categorie
Non categorizzato

Ambasciata italiana a Brazzaville

CONGO

Ambasciata Italiana a Brazzaville

Indirizzo

2, Avenue Auxence Ickonga (ex Bd. Lyautey)

BP 2484 Brazzaville (Repubblica del Congo)

https://goo.gl/maps/ZjjhkphK62WXHt1z7 

Contatti

Tel. +242  04 444 0060/61/62

Cellulare reperibilità: +242 055512635

e-mail: amb.brazzaville@esteri.it

PEC: amb.brazzaville@cert.esteri.it

Orari di apertura

Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì: 09h00 -13h00

I richiedenti il visto vengono ricevuti esclusivamente il lunedì, martedì e mercoledì dalle 09:00 alle 13:00

INFORMAZIONI PER IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

– La domanda deve essere presentata personalmente dal richiedente

– Tutti i documenti devono essere forniti in originale e in fotocopia

– Per le procedure di legalizzazione di documentazione pertinente a soggetti che siano impossibilitati a presentarsi allo sportello al pubblico invitiamo a richiedere maggiori informazioni al seguente indirizzo di posta elettronica cons.brazzaville@esteri.it 

Per presentare la domanda di visto bisogna prendere un appuntamento con l’Ufficio visti, attraverso il portale Prenot@Mi

GUIDA PRENOTAZIONE APPUNTAMENTO:

  • All’interno della sezione “Prenota” scegliere il servizio di interesse;
  • All’interno di “Tipo Prenotazione” scegliere “Prenotazione Singola” per prenotare un appuntamento per proprio conto, oppure “Prenotazione Multipla” per una terza persona;
  • Nel caso di una prenotazione multipla scegliere il numero di richiedenti e riempire tutti i campi con i dati della terza persona e aggiungere eventuali note;
  • Nella pagina successiva selezionare una data e una fascia oraria disponibile;
  • Una volta prenotato l’appuntamento sarà necessario recarsi nella sezione “I miei appuntamenti” per confermarlo.

Modulo di richiesta visto compilato e firmato 

– Passaporto valido per almeno 3 mesi dopo la scadenza del visto e copia delle prime due pagine

– 2 fotografie recenti formato passaporto (scatto frontale, senza copricapo, con sfondo bianco)

–  Prenotazione del volo aereo da esibire al momento del ritiro del visto: può essere fatta online o tramite agenzia senza finalizzare l’acquisto

– Autorizzazione (nulla osta) rilasciata dallo Sportello Unico per Immigrazione (SUI in Italia)

CASI SPECIALI (Minori)

– Autorizzazione genitoriale firmata dall’altro genitore in presenza dell’autorità dell’Ambasciata d’Italia, nel Paese di residenza o nel Paese di soggiorno, con una copia del documento d’identità valido

– Fornire il certificato di morte in caso di decesso dell’altro genitore

– Certificato di nascita del bambino

Documenti utili
Modulo di richiesta per il visto D
Documenti richiesti per il ricongiungimento familiare
Categorie
Non categorizzato

Ambasciata italiana a Dakar

SENEGAL

Ambasciata Italiana a Dakar

Ambasciata competente per cittadini e cittadine residenti in SENEGAL, MALI, GUINEA BISSAU, GUINEA KONAKRY, CAPO VERDE e GAMBIA

Indirizzo
Rue Alpha Hachamiyou Tall – c.p.18524 – B.P.348, Dakar
https://goo.gl/maps/xYZSBDLecTWz8oE27

Contatti
Telefono 00221338892636 | Fax: 00221338217580

consolato Capo Verde:
email: fantifausto09@gmail.com | Telefono +238 2321626 | +238 9912051 | +39 370 323 3875 

Consolato Gambia:
email: mehdi286@hotmail.co.uk | Telefono 002202484848

Consolato Guinea:
email: consolato.ambdakar@esteri.it | Telefono 00221338892636

Consolato Guinea Bissau:
email: bissau.onorario@esteri.it | Telefono: 00245955755212 | 00245 966676172

Orari di apertura
Su appuntamento dal lunedì al venerdì per consegna domande visto dalle 8:30 alle 12; per il call centre dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14 alle 16.

INFORMAZIONI PER IL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

Previa autorizzazione “Nulla Osta” da parte dell’Ufficio Immigrazione

1. Registrazione al sito dell’Agenzia Visti VFS Global, situata in Rez-de-chaussée, Immeuble ATRYUM Center, Km 8 Route de Ouakam DAKAR https://g.page/VfsGlobal-Dakar?share

oppure

2. Contattare l’Ufficio Visti dell’Ambasciata d’Italia al numero +221 33 889 2636 dalle 9:00 alle 13.30 e dalle 15:00 alle 17:00. Situata in Rue Alpha Hachamiyou Tall – c.p.18524 – B.P.348, Dakar https://goo.gl/maps/xYZSBDLecTWz8oE27. È possibile inviare una pec all’indirizzo dell’Ambasciata amb.dakar.visti@cert.esteri.it specificando nell’oggetto per quale tipo visto e per chi si sta richiedendo di prenotare l’appuntamento presso l’Agenzia VFS Global.

Ogni dossier deve comprendere i seguenti documenti (in originale e fotocopia formato A4):
Formulario di domanda di visto riempito e firmato
2 fotografie recenti, su sfondo bianco, formato 3,5× 4,5 cm
– Se il richiedente non viaggia con il familiare UE ma lo raggiunge: è necessario sottoscrivere Dichiarazione Familiare al seguito, accompagnato da una copia del documento di identità dell’ospitante;
– Originale e fotocopia di: passaporto in corso di validità e con scadenza superiore di almeno 3 mesi a quella del visto richiesto e 2 fotocopie delle 2 prime pagine e, nel caso ci siano, di quelle contenenti visti Schengen;
– Trascrizione del matrimonio o unione civile da parte del comune di residenza del coniuge italiano oppure la Copia letterale dell’atto di matrimonio in Senegal, completa di data di nascita dei genitori, legalizzata al Ministero degli Affari Esteri e di eventuali giudizi e traduzione
Copia letterale dell’atto di nascita del richiedente di visto, completa della data di nascita dei genitori e di eventuali giudizi, legalizzata al Ministero degli Affari Esteri e traduzione

Ogni dossier deve comprendere i seguenti documenti (in originale e fotocopie formato A4):
Formulario di domanda di visto riempito e firmato;
2 fotografie recenti, su sfondo bianco, formato 3,5× 4,5 cm;
Originale e fotocopia di: passaporto in corso di validità e con scadenza superiore di almeno 3 mesi a quella del visto richiesto e 2 fotocopie delle 2 prime pagine e, nel caso ci siano, di quelle contenenti visti Schengen;
– Se i familiari ed i minori raggiungono il familiare UE in Italia: Dichiarazione Familiare al seguito sottoscritta dal genitore richiedente e copia del documento di identità dell’ospitante;
Copia letterale legalizzata dell’atto di nascita del richiedente di visto, completa di data e luogo di nascita dei genitori ed eventuali giudizi, legalizzata dal Ministero degli Affari Esteri;
Per il minore: Autorizzazione Parentale del genitore residente in Senegal legalizzata e tradotta in italiano, indicante il suo consenso all’espatrio del minore per ricongiungimento familiare con l’altro genitore. Se il genitore è residente in Italia, l’autorizzazione deve essere legalizzata al Consolato del Senegal in Italia con fotocopia del suo permesso di soggiorno
I minori devono essere accompagnati al deposito dei documenti dai due genitori o da un genitore con delega dell’altro o da un adulto con procura dei due genitori. Le procure devono essere in originale e fotocopia e devono essere legalizzate al Ministero degli Affari Esteri del paese di residenza oppure al Consolato del Senegal in Italia per i due genitori residenti in Italia.

Ogni dossier deve comprendere i seguenti documenti nell’ordine seguente:
Formulario di domanda di visto, riempito e firmato
2 fotografie recenti, su sfondo bianco, formato 3,5× 4,5 cm
Passaporto in corso di validità (minimo 15 mesi) e fotocopia delle prime due pagine
– Fotocopia carta d’identità richiedente visto
Nulla Osta al ricongiungimento familiare
– Fotocopia del permesso di soggiorno del familiare invitante
– Copia letterale dell’atto di nascita del richiedente il visto e eventuale sentenza di trascrizione di nascita
– Copia letterale dell’atto di matrimonio e eventuale sentenza di trascrizione di matrimonio
– Certificato recente di non-divorzio
Libretto di famiglia rilasciato dalle autorità senegalesi.
– Dichiarazione del familiare invitante sulla composizione del proprio nucleo familiare
Certificazione di stato di famiglia del familiare invitante rilasciata dal Comune italiano di residenza

Documenti utili