250 borse di studio per studenti rifugiati, aperte le candidature per la nuova edizione dei corridoi universitari

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Dal 1 Marzo 2024 si aprono i nuovi bandi per le borse di studio messe a disposizione da 39 Università italiane che partecipano alla sesta edizione del progetto UNICORE – University Corridors for Refugees, per dare la possibilità a 67 studenti e studentesse rifugiati/e attualmente in Kenya, Mozambico, Niger, Nigeria, Sudafrica, Tanzania, Uganda, Zambia e Zimbabwe di proseguire il loro percorso accademico in Italia, frequentando un programma di laurea magistrale della durata di due anni.

Oltre alle borse di studio, il progetto fornirà, attraverso un’ampia rete di partner locali, il supporto necessario per affrontare con successo il programma di laurea magistrale della durata di due anni e favorire l’integrazione degli studenti nella vita universitaria.

Requisiti di ammissione

– risiedere in Kenya, Mozambico, Niger, Nigeria, Sudafrica, Uganda, Tanzania, Zambia e Zimbabwe e avere ottenuto il riconoscimento dello status di rifugiato in questi Paesi in collaborazione con l’UNHCR;

– essere in possesso di un titolo di studio valido per l’ammissione al corso di laurea di secondo ciclo prescelto;

– avere una media dei voti (GPA) di almeno 3,0 secondo il sistema di classificazione dell’istruzione terziaria del Paese di laurea o equivalente secondo la tabella comparabile emessa dal Ministero dell’Istruzione italiano;

– essere in possesso di un titolo di studio conseguito nel 2019 o successivamente e comunque non oltre la data di scadenza del bando (alcune università non applicano un limite temporale per il conseguimento della laurea, si rimanda ai singoli bandi);

– soddisfare i requisiti di ammissione specifici del corso di laurea di secondo ciclo;

– non essere mai stati iscritti a un corso di laurea presso una delle Università partner.

– è richiesta la conoscenza della lingua inglese.

Documentazione per la candidatura

– prova di registrazione dei rifugiati rilasciata dalle autorità nazionali in collaborazione con l’UNHCR;

– un certificato che confermi il titolo di studio richiesto per l’ammissione al corso di laurea prescelto;

– trascrizioni degli esami sostenuti e relativi voti;

– alcune università richiedono una lettera di referenze;

– qualsiasi documento pertinente e aggiuntivo richiesto dai programmi specifici scelti.

Alcuni documenti qui elencati come facoltativi possono essere obbligatori per alcune università.

Per saperne di più clicca qui!

Se siete interessati/e consultate i singoli bandi di concorso pubblicati dalle università, poiché i requisiti possono variare!

Il bando chiuderà il 15 aprile 2024 e tutte le informazioni possono essere consultate sul sito universitycorridors.unhcr.it

Scopri le università partecipanti nel 2024 a questo link

** Il bando di concorso di alcune università sarà pubblicato successivamente:

Università La Sapienza di Roma, il 5 marzo
Università Mediterranea di Reggio Calabria
Università Politecnica di Bari, l’8 marzo
Università di Brescia, il 15 marzo
Università della Campania, 8 marzo
Università di Messina, 27 marzo

Contatti Media:

Filippo Ungaro, ungaro@unhcr.org, +39 335 6794746

Barbara Molinario, molinarb@unhcr.org, +39 338 5462932

 5,596 Visite totali,  1 visite odierne