Categorie
Non categorizzato

Ambasciata Italiana a Lagos

Nigeria

Ambasciata Italiana a Lagos

Indirizzo
Europe House Complex, 21st CRESCENT
Off Constitution Avenue Central,
Business District, Abuja, Nigeria
PMB 447 GARKI-ABUJA
https://goo.gl/maps/uMYhnJVbgfqVjjdGA 

Contatti
Telefono +234 (0)9 460 2970 | +234 (0)9 460 2971 | +234 (0)9 460 2972 | Fax 234 (0)9 460 2996

email: ambasciata.abuja@esteri.it |
PEC: amb.abuja@cert.esteri.it 

Segretaria dell’Ambasciatore, Sig.ra Gladys Edem Eta
Telefono +234 803 6590715

email: abuja.segreteria@esteri.it .

Orari di apertura
Su appuntamento dal lunedì al venerdì 08:00 – 13:00
Restituzione del passaporto dal lunedì al venerdì 09:00 – 15:00

Previa autorizzazione “Nulla Osta” da parte dell’Ufficio Immigrazione

  1. Registrarsi sul sito TLS Abuja Visa e creare un account. Completare l’application form e allegare tutti i documenti elencati: 
  • due recenti fotografie a colori formato tessera (sfondo bianco), dimensioni 3,5 x 4,5 cm. Le fotografie non devono essere cucite sul modulo di domanda. 
  • Passaporto valido per almeno 18 mesi oltre la data di scadenza del viaggio previsto, con due pagine vuote
  • Fotocopia a colori della pagina del passaporto contenente i dati del titolare
  • I cittadini non nigeriani che vivono in Nigeria devono presentare copia del permesso di soggiorno nigeriano 
  1. Prenotare un appuntamento. 
  2. Inviare la domanda e fornire i propri dati biometrici al centro di richiesta visti. 
  3. Tornare al centro per ritirare il passaporto o, per riceverlo direttamente presso l’indirizzo scelto, acquistare il servizio a pagamento Express Courier Return.

    A.1. DOCUMENTI DA FORNIRE DALL’ITALIA

    • Fotocopia di “NULLA OSTA AL RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE” rilasciata dallo Sportello Unico per l’Immigrazione entro 6 mesi. Si consiglia di verificare la corrispondenza dei dati inseriti nei vari documenti. 
    • Fotocopia della carta d’identità del familiare residente in Italia;
    • Fotocopia del permesso di soggiorno del familiare residente in Italia;

    A.2. DOCUMENTI DA FORNIRE DALLA NIGERIA

    I documenti elencati di seguito devono essere legalizzati dal Ministero degli Affari Esteri nigeriano in Abuja, tradotti in italiano e legalizzati dal Consolato Generale d’Italia a Lagos prima della presentazione del visto: 

    1. Coniuge che raggiunge il coniuge in Italia:

    – Certificato di matrimonio

    – Certificato di nascita se nato dopo il 14.12.1992; 

    oppure

    – Attestato di nascita rilasciato dalla Commissione Nazionale della Popolazione se nato prima del 14.12.1992. Questa attestazione deve essere accompagnata da una dichiarazione giurata di età in una Corte Federale di uno o entrambi i genitori o, se sono deceduti, di un fratello o sorella maggiore, o del membro più anziano della famiglia. È necessario allegare anche la fotografia del passaporto del destinatario e del dichiarante, e la fotocopia della carta d’identità nazionale o del passaporto valido (pagina dei dati anagrafici) del dichiarante.

    2. Figlio che raggiunge genitore/i in Italia:

    – Certificato di nascita rilasciato dal Registro per il certificato di nascita e di morte presso la Commissione nazionale della popolazione;

    Consenso a lasciare la Nigeria dato da padre o madre biologici che vivono in Nigeria, sotto forma di un Affidavit giurato in una Corte Federale Alta. Allegare fotografia del passaporto del bambino e del genitore dichiarante e fotocopia della sua carta d’identità nazionale o passaporto valido (pagina dati anagrafici) 

    oppure

    Certificato di morte, se il genitore in Nigeria è deceduto

    oppure

    Dichiarazione di custodia in favore della madre/padre residente in Italia, rilasciata da un Tribunale Federale. 

    3. Genitore che si ricongiunge alla prole in Italia:

    Attestato di nascita rilasciato dalla Commissione nazionale della popolazione. Questa attestazione deve essere accompagnata da una dichiarazione giurata di età (Affidavit of Age), giurata da un fratello o sorella maggiore in una Corte Federale, o dal membro più anziano della famiglia. La dichiarazione giurata deve essere accompagnata dalla fotografia del passaporto del destinatario e del dichiarante e copia della carta d’identità nazionale o del passaporto valido (pagina dei dati anagrafici) del dichiarante;

    Affidavit di Composizione familiare giurato dal ricorrente in un Tribunale federale. È necessario indicare il nome completo di tutti i membri della famiglia. La dichiarazione giurata deve contenere la fotocopia del passaporto del dichiarante e la fotocopia del passaporto richiedente;

    – Prova documentale verificabile della dipendenza finanziaria del richiedente dalla prole in Italia negli ultimi 5 anni. aggiungere nota operativa su eventuale bilanciamento interessi

    – Se il genitore è over 65, dichiarazione di impegno a sottoscrivere una polizza assicurativa o, in alternativa, l’iscrizione volontaria al SSN.

    Documenti utili
    Categorie
    Non categorizzato

    test

     3,993 Visite totali

    Categorie
    aiuti sociali Evidenza

    Bonus trasporti da 60 euro: chi può ottenerlo e come richiederlo

    Che cos’è?

    Il Bonus trasporti è un’agevolazione, fino a 60 euro, per acquistare un abbonamento annuale o mensile al trasporto pubblico. 

    Si può richiedere online entro il 31 dicembre 2022.

    Per vedere se il tuo gestore è già attivo, consulta la lista degli Operatori di Trasporto Pubblico Locale Attivi e Non Attivi per il Bonus Trasporti.

     

    Chi lo può richiedere?

    Il contributo può essere richiesto da persone fisiche con un reddito entro i 35mila euro.

     

    Come si richiede?

    Per richiederlo devi accedere con il tuo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o Carta d’Identità Elettronica (CIE) e indicare il proprio codice fiscale.

     

    Come si chiede il bonus per i figli?

    I genitori possono richiedere il bonus per i figli/le figlie a carico (se sono minorenni), accedendo alla piattaforma tramite il proprio SPID o CIE ed indicando il loro codice fiscale.

    I figli/le figlie maggiorenni, anche se fiscalmente a carico, devono accedere autonomamente per richiedere il buono.

    Per richiedere il bonus collegarti al sito web del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e segui le indicazioni contenute nella pagina.

    Nota bene: se sei nato/a all’estero e non trovi il tuo Comune nell’elenco del campo “Comune di nascita”, puoi inserire manualmente il nominativo della tua città di nascita.

    Se non hai lo SPID, consulta le FAQ

    Categorie
    coi

    Romania – dati asilo – afghani

    Scarica PDF

     1,019 Visite totali

    Categorie
    corsi Lavoro

    Roma: laboratorio ricerca attiva del lavoro

    Arci Roma organizza tre appuntamenti, rivolti ai/alle titolari di protezione internazionale usciti o in uscita dal circuito di accoglienza entro 18 mesi: dei laboratori pratici di ricerca attiva del lavoro, nell’ambito del Progetto “SHUBH”.
    I laboratori si svolgeranno nei seguenti giorni:
    – 9 novembre, ore 9 – 15
    – 23 novembre, ore 9 – 15
    – 13 dicembre, ore 9 – 15
    Presso la sede di Arci nazionale, in via dei Monti di Pietralata 16, a Roma (https://goo.gl/maps/UH514fgDmcSnzcmk9)
    I/le partecipanti, attraverso una modalità interattiva e di simulazioni concrete, avranno la possibilità di essere formati ed informati su:
    – come e dove cercare lavoro
    – come redigere un Curriculum vitae efficace, come inviare un cv via mail e preparare una lettera di presentazione
    – come affrontare un colloquio di lavoro e simulazione
    – conoscere in maniera più approfondita i doveri e diritti come lavoratore
    – come richiedere DISOCCUPAZIONE/NASPI: Cos’è e a chi spetta l’indennità di disoccupazione
    – aprire una mail, lo SPID, rispondere ad un annuncio di lavoro.

     1,074 Visite totali,  4 visite odierne

    Categorie
    corsi Evidenza

    Microcredito per grandi idee: il bando per finanziare imprese create da cittadini extra UE

    È stata pubblicata la quinta edizione del bando – Micro credito per grandi idee – pensato per sostenere progetti imprenditoriali di cittadini e cittadine di paesi terzi su iniziativa di Fondazione Finanza EticaBanca EticaPerMicro ed Arci.

    Il bando mette a disposizione un fondo di garanzia che permetterà ai beneficiari e alle beneficiarie di accedere a microcrediti fino a 25.000 euro.

    L’obiettivo è quello di sostenere idee progettuali di sviluppo di microimprese già esistenti e di incentivare la nascita di nuove presentate da cittadine e cittadini di Paesi Terzi o dalle loro associazioni. Uno strumento in più per favorire l’inclusione sociale, l’autonomia e la realizzazione delle persone di origine straniera che vivono in Italia.

    in scadenza il 14-12-2022 probabilmente esaurirà lo speciale fondo di garanzia che sta alla base di questa operazione di sostegno di idee progettuali d’impresa che potranno godere di un prestito fino a 25.000 euro agevolato.

    TUTTE LE INFO QUI.

    Ricordiamo che possono candidarsi, oltre che start up e microimprese, associazioni e quindi anche quelle realtà associative che potrebbero porre in essere un progetto di sviluppo associativo anche grazie a questa occasione di credito agevolato. Di fatto un’occasione per sensibilizzare tutti quei circoli e associazioni il cui gruppo dirigente è composto da cittadine e cittadini stranieri a valutare una opportunità di sviluppo e crescita.

     1,840 Visite totali,  6 visite odierne

    Categorie
    Evidenza

    Unhcr: attivato il canale telegram rivolto a rifugiati

    UNHCR Italia ha lanciato il suo canale Telegram ufficiale rivolto alle rifugiate e rifugiati!

    Nel canale troverai informazioni in italiano, inglese e ucraino su asilo, protezione internazionale, servizi e opportunità.

    Per iscriverti clicca sul link https://t.me/UNHCR_Italy  oppure cerca sull’App Telegram @UNHCR_Italy

     783 Visite totali

    Categorie
    coi

    Costa D’Avorio – HIV – stigma

    Scarica il PDF

     72 Visite totali

    Categorie
    coi

    Pakistan – caste punjab mochi – lavoro forzato

    Scarica PDF

     64 Visite totali

    Categorie
    corsi

    Intersos: aperta posizione per un Community Volunteer Team Leader

    Intersos sta cercando un/a Community Volunteer Team Leader in Italia, presso diverse città italiane

    Scadenza vacancy: 20/09/2022
    Data inizio: 01/10/2022
    Sede di lavoro: Italia, Napoli, Torino, Bologna, Milan, Roma

    Il programma Community Volunteer di INTERSOS-UNHCR mira a sperimentare una risposta di protezione su base comunitaria con l’obiettivo di rafforzare le capacità di un pool di volontari selezionati tra le comunità di rifugiati e richiedenti asilo, al fine di migliorare la partecipazione, la coesione sociale e le opportunità di integrazione a livello locale e nazionale. Dotati delle dovute capacità e competenze, i volontari comunitari saranno in grado di condurre e proporre attività in sei diverse città italiane: Napoli, Roma, Bologna, Milano, Torino e Palermo. Sei volontari saranno selezionati tra le comunità di rifugiati e opereranno in ogni città o territorio.

    L’obiettivo finale del progetto è contribuire al potenziamento delle reti preesistenti e allo sviluppo di nuovi canali di cooperazione tra le comunità in tutta Italia, insieme alla collaborazione con gli attori nazionali e locali. Il progetto mira a promuovere una partecipazione significativa delle comunità di recente arrivo, coinvolgendo i rifugiati, i richiedenti asilo e le comunità ospitanti nel processo decisionale della vita economica, sociale e culturale in Italia.

    Maggiori informazioni: https://www.intersos.org/en/work-with-us/italy/#intersosorg-vacancies-italy/vacancy-details/630ce8426b767c0024c4c2f6/

     11,840 Visite totali,  4 visite odierne