Proroga Servizio Civile Universale: bando per giovani italiani e stranieri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

Servizio Civile Universale

Attenzione: nuova proroga del Bando al 9 marzo 2022

Per fare domanda c’è tempo fino alle ore 14 del 9 marzo 2022 (è stata infatti prorogata, con riserva, l’iniziale data di scadenza fissata al 26 gennaio e poi al 10 febbraio)
“Le candidature presentate successivamente alle ore 14:00 del 10 febbraio 2022 fino al predetto termine del 9 marzo 2022 sono ammesse CON RISERVA.”
Questo significa che le domande presentate dopo il 10 febbraio potrebbero essere annullate. A questo LINK un articolo che chiarisce le ragioni e i termini della proroga.

E’ uscito il nuovo bando per il Servizio Civile Universale che mette in palio 56.205 posti per giovani volontari dai 18 ai 28 anni da impiegare in 2.818 progetti, della durata variabile tra gli 8 e i 12 mesi, in Italia e all’estero. Per fare domanda c’è tempo adesso fino alle ore 14 del 9 marzo 2022 (è stata infatti prorogata l’iniziale data di scadenza fissata al 26 gennaio). Ecco tutte le informazioni utili per partecipare al bando.

Servizio Civile Universale: che cos’è?

Il Servizio Civile Universale è un’esperienza di impegno sociale e cittadinanza attiva con un’elevata valenza formativa che i giovani tra i 18 e i 28 anni possono vivere in enti non profit e istituzioni pubbliche. Nato inizialmente come obiezione di coscienza al servizio militare obbligatorio, diventa Servizio Civile Nazionale con la legge 64/2001 e ora Servizio Civile Universale con il decreto legislativo 40/2017, uno dei pilastri della Riforma del Terzo Settore.
E’ un’esperienza di impegno sociale perchè il giovane volontario dedica un anno allo svolgimento di servizi e attività di interesse pubblico come forma di difesa non violenta della Patria; è un’esperienza formativa perchè al contempo acquisisce meta-competenze come il problem solving, il lavoro di gruppo, le capacità relazionali o competenze specifiche relative all’ambito in cui è stato inserito.
Può essere una possibilità anche per gli stessi enti che possono garantire servizi continuativi arricchendo l’organico di nuove risorse che in futuro possono diventare volontari o operatori.

Servizio Civile Universale: a chi è rivolto

Possono partecipare i/le giovani con i seguenti requisiti:

  • età compresa tra i 18 e i 28 anni compiuti alla data di presentazione della domanda;
  • cittadinanza italiana; cittadinanza in uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea; cittadinanza in un Paese extra Unione Europea, purché “regolarmente soggiornante” in Italia.
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Novità importante: in alcuni progetti, sono previste riserve di posti per giovani con minori opportunità (disabilità, bassa scolarizzazione, difficoltà economiche, care leavers e giovani con temporanea fragilità personale e sociale).

Retribuzione mensile

Ai volontari selezionati e avviati ai progetti verrà riconosciuto un assegno mensile di 444,30 euro. I progetti hanno una durata tra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia, in maniera commisurata, tra le 1.145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi.

Come fare domanda

Le domande di partecipazione vanno presentate entro le ore 14.00 del 9 marzo 2022, tramite l’apposito sito del Servizio Civile Universale. Maggiori informazioni sono disponibili sul bando ufficiale.

Di seguito lo spot del bando Servizio Civile Universale

 

 11,686 Visite totali,  11 visite odierne