Categorie
aiuti sociali Asilo e immigrazione corsi Evidenza Lavoro Ucraina

AssoLavoro: servizi per lavoro e sostegno per rifugiati/e

AssoLavoro, Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro, promuove, in collaborazione con UNHCR, il progetto “Accoglienza&Lavoro” che fornisce servizi per il lavoro e di sostegno concreto a favore di beneficiari di protezione internazionale, protezione temporanea e protezione speciale.

Servizi offerti

Tra i servizi per l’inclusione sociale e l’accesso al lavoro garantiti – gratuitamente – dalle Agenzie per il Lavoro per chi arriva in Italia, ci sono:

  • Orientamento e prima formazione. Gratuitamente, un primo incontro informativo finalizzato a far conoscere il mercato del lavoro Italiano e il lavoro tramite Agenzia. Durante l’incontro viene offerta una mappatura dei servizi e delle prestazioni offerte dalle Agenzie a chi arriva nel nostro Paese
  • Bilancio delle competenze. Il Bilancio delle Competenze (BdC) è uno strumento fondamentale che permette di mappare le competenze e analizzare le caratteristiche personali del destinatario così da poterlo indirizzare verso il percorso formativo a lui più idoneo (Corso base di lingua e cultura Italiana o corso di formazione professionale).
  • Corsi di base di italiano. I soggetti in formazione, durante il corso, possono chiedere il rimborso per le spese di vitto e alloggio, e hanno diritto a una diaria oraria di 3,50€/h. Al termine del percorso formativo viene erogata una indennità una tantum di 1.000€.
  • Corsi di formazione professionale. I soggetti in formazione, durante il corso, possono chiedere il rimborso per le spese di vitto e alloggio, e hanno diritto a una diaria oraria di 3,50€/h. Al termine del percorso formativo viene erogata una indennità una tantum di 1.000€ (se non già ottenuta al termine del corso base di lingua e cultura italiana)
Diritti per chi partecipa a un corso

I beneficiari di protezione internazionale, protezione temporanea e protezione speciale che partecipano ad un corso di formazione di base o professionale, o che sono impiegati presso un’Agenzia per il Lavoro, hanno diritto ad alcuni importanti contributi. Nel dettaglio:

  • Contributo asilo nido. Contributo mensile asilo nido per un massimo di 150€ fino al terzo anno di età del bambino e fino al completamento della frequenza del nido nel periodo di riferimento
  • Sostegno all’istruzione. Ecci alcuni contributi a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione:
  1. Contributo per l’acquisto di materiale didattico e libri per i propri figli (200€)
  2. Contributo per acquisto di libri o altro materiale didattico per studenti che frequentano corsi serali (200€)
  3. Contributo per i costi sostenuti per il pagamento della tassa universitaria (200€)
  4. Contributo per acquisto di libri o altro materiale didattico per studenti in apprendistato di I e III livello (200€)
  • Rimborso acquisto beni di prima necessità per neonati. Contributo per le spese sostenute per l’acquisto di beni necessari alla cura del proprio figlio fino al terzo anno di età, per un massimo di 800€. La richiesta può essere effettuata per ciascun figlio.
  • Rimborso assistenza psicologica. Contributo per le spese psicologiche sostenute per sé o per i propri familiari fino ad un massimo di 200€ ad assistito.
Categorie
Evidenza Minori Ucraina

Inizio delle lezioni nelle scuole in Italia

BENVENUTI NELLA SCUOLA ITALIANA 

Vi diamo il benvenuto nella scuola italiana! 

In Italia vi è l’obbligo di iscrizione a scuola fino di tutti i bambini/e di età compresa tra i 6 e i 16 anni. Tutti gli alunni, anche quelli con disabilità devono iscriversi a scuola.

Vi consigliamo di reperire le informazioni sulla localizzazione dell’Istituto scolastico più vicino al vostro domicilio, a seconda del grado di scuola che dovrà frequentare vostro figlio/a secondo l’ordinamento scolastico italiano, così come specificato nella tabella sottostante. 

Informazioni dettagliate possono essere consultate anche su: 

https://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/ 

L’applicazione Scuola in Chiaro permette di:

  • cercare una scuola o un centro di formazione professionale regionale sul territorio nazionale;
  • conoscere tutte le informazioni disponibili sugli istituti scolastici di ogni ordine e grado e sui centri di formazione professionale ricercati;
  • mettere a confronto l’offerta formativa delle scuole e dei centri di formazione selezionati;
  • accedere direttamente ad alcuni servizi legati alla ricerca di scuole come, per esempio, le “Iscrizione on-line”.

La base informativa che alimenta l’applicazione è costituita da dati già presenti nel sistema informativo del MI (continuamente aggiornati) e dalle informazioni inserite da ciascuna istituzione scolastica attraverso le funzioni presenti sul portale SIDI.

Si accede a Scuola in Chiaro direttamente dalla homepage del sito del MI https://www.miur.gov.it/.

Prima Icona LENTE INGRANDIMENTO
Permette di cercare la scuola dal nome dell’istituto o dal tipo di grado di scuola e la città 

Seconda Icona LOCALIZZAZIONE

In questa ricerca occorre inserire un indirizzo,  poi selezionare la distanza (RAGGIO) 1KM , 2KM etc, e il tipo di istruzione : Scuola Infanzia, Scuola primaria etc. Si può poi selezionare se si vuole solo le scuole Statali o Paritaria o entrambe, e infine cliccare su visualizza Mappa se si vuole vedere sulla mappa dove si trova la scuola o visualizzare l’Elenco 

LA TERZA ICONA  è la ricerca avanzata e permette di cercare la lista di scuole per regione, provincia, comune, tipo di scuola, etc

LA SCUOLA IN ITALIA 
  • Asilo nido fino a 3 anni 
  • Scuola dell’infanzia da 3 a 6 anni 
  • Scuola primaria da 6 a 11 anni 
  • Scuola secondaria di 1° grado da 11 a 14 anni 
  • Scuola secondaria di 2° grado oltre 14 anni 

DOCUMENTI PER L’ISCRIZIONE

Per iscrivere i figli a scuola il genitore deve compilare il modulo fornito dalla segreteria della scuola. 

Se il genitore ha già i seguenti documenti, può consegnarli alla segreteria: 

certificato di nascita 

certificato di vaccinazione 

dichiarazione della scuola frequentata nel paese d’origine 

In mancanza di questa documentazione, il genitore autocertifica la data di nascita dell’alunno, la classe frequentata dal figlio nel paese d’origine e tutte le altre informazioni richieste.  

Al momento dell’iscrizione si compilano i moduli per: 

la scelta del tipo di scuola 

la scelta se avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica

Potete iscrivere i vostri figli a scuola in qualunque momento dell’anno anche se le attività scolastiche sono già iniziate. Tutti i bambini hanno diritto a frequentare la scuola in Italia anche se non sono in regola con le norme sul soggiorno e sulla vaccinazione. 

Per il nido e le scuole dell’infanzia, non essendo scuola dell’obbligo, sono necessarie le vaccinazioni di profilassi. 

LA SCUOLA ITALIANA – ORARI – FREQUENZA

La scuola dura circa 9 mesi. Inizia intorno alla metà di settembre e finisce circa a metà giugno. Asili nido e scuole dell’infanzia sono aperti sino a fine giugno. 

Ci sono due periodi di vacanza per tutte le scuole: due settimane circa, per le feste natalizie una settimana circa, per la Pasqua (quest’anno dal 14 al 19 aprile). 

Altri giorni di vacanza sono distribuiti durante l’anno scolastico e dipendono dalle decisioni delle singole scuole. La scuola vi informerà del proprio calendario scolastico.

Le attività scolastiche si svolgono di norma nelle ore del mattino, ma in alcuni casi proseguono nel pomeriggio. L’orario di ingresso e uscita variano a seconda del grado di scuola, del modello scelto dal genitore e dell’organizzazione della singola scuola. 

Chiedete alla scuola l’orario previsto per la frequenza di vostro figlio/a. Le assenze degli alunni devono sempre essere giustificate dai genitori o da chi ne fa le veci. 

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA O SCELTA ALTERNATIVA 

Per una o due ore alla settimana, a seconda del grado di scuola, è previsto l’insegnamento della religione cattolica. 

Al momento dell’iscrizione i genitori devono dichiarare se scelgono di 

✔ Avvalersi 

 Non avvalersi di tale insegnamento

REFEZIONE E TRASPORTI 

Quando le attività didattiche proseguono nel pomeriggio, all’interno delle scuole è previsto il servizio di refezione scolastica. I genitori pagano per far consumare il pranzo al proprio figlio una retta diversa secondo il reddito della famiglia. 

È possibile chiedere una dieta speciale per motivi di salute o per motivi religiosi. 

Per iscriversi alla refezione scolastica, nella maggior parte dei casi, si deve fare richiesta al Comune dove si ha il domicilio/residenza, tramite la scuola. 

*Per eventuali altre domande o per qualsiasi altro problema rivolgetevi alla segreteria della scuola.

IL FIGLIO/A NON SA L’ITALIANO 

Se vostro figlio/a non conosce la lingua italiana, la scuola organizzerà attività di insegnamento dell’italiano orale e scritto; i progetti saranno svolti individualmente o in piccolo gruppo. Per raggiungere tale obiettivo gli Istituti Scolastici si avvarranno dei propri docenti e di tutte le risorse di cui il territorio potrà disporre. 

RIUNIONI TRA GENITORI E INSEGNANTI 

Gli insegnanti periodicamente incontrano i genitori per parlare con loro del programma della classe, dei loro figli, delle loro difficoltà e progressi. 

Questi momenti di incontro sono molto importanti perché la scuola e la famiglia possono collaborare anche al fine di un buon inserimento e inclusione nel nuovo contesto. 

Ogni insegnante comunica ai genitori il giorno e l’ora in cui può incontrarli. Anche i genitori possono chiedere un colloquio con gli insegnanti. 

VALUTAZIONE 

Ogni anno scolastico è diviso in trimestri o quadrimestri. Al termine del trimestre o del quadrimestre gli insegnanti effettuano una valutazione dei risultati scolastici degli alunni e preparano un “documento di valutazione” che viene consegnato alla famiglia. 

Le valutazioni sono espresse con un giudizio descrittivo nella scuola primaria e in decimi con voti da 1 a 10 nelle scuole secondarie di primo e secondo grado. 

NIDO E SCUOLA DELL’INFANZIA 

In Italia la frequenza dei bambini al nido e alla scuola dell’infanzia non è obbligatoria. Si consiglia comunque l’iscrizione e la frequenza. In alcuni casi è opportuno un inserimento graduale, con un orario ridotto nel primo periodo. Non essendo scuola dell’obbligo non ci sono particolari vincoli di orario. È possibile iniziare con una frequenza mattutina per arrivare gradualmente alle 40 ore settimanali. Poiché questo aspetto è fortemente influenzato dalle caratteristiche del bambino, si consiglia di condividere con le insegnanti le modalità di inserimento nella scuola. 

SCUOLA PRIMARIA 

In molte scuole i genitori possono scegliere fra diversi orari e organizzazione scolastica: 

classe a “tempo pieno”: 40 ore settimanali (di solito dal lunedì al venerdì (come esempio dalle 8 alle 16 – orario dipendente dalla singola scuola), con la possibilità del servizio mensa 

classe a “tempo normale”: 24, 27 o 30 ore 

settimanali. In questo caso con un numero di pomeriggi variabile a seconda dell’organizzazione della scuola. 

Le discipline previste sono: Lingua italiana, Matematica, Scienze, Storia, Geografia, Tecnologia e informatica, Inglese, Arte e immagine, Scienze motorie, Educazione musicale, Religione (oppure materia alternativa) 

*Chiedete agli insegnanti l’elenco del materiale scolastico occorrente. 

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 

La scuola secondaria di primo grado prevede 30 ore settimanali, In alcune scuole è possibile un tempo prolungato che può prevedere fino a 36/40 ore settimanali con dei rientri pomeridiani. 

Nella scuola secondaria di primo grado le discipline di previste sono: Italiano, storia, geografia; Matematica e scienze; Tecnologia; Inglese; Seconda lingua comunitaria; Arte e immagine; Scienze motorie e sportive; Musica, Religione cattolica (oppure materia alternativa). 

Per gli alunni stranieri neo-arrivati è possibile utilizzare le 2 ore della seconda lingua comunitaria per potenziare l’insegnamento della lingua italiana. 

Dopo la scuola secondaria di 1° grado, i ragazzi devono frequentare almeno 2 anni di scuola secondaria di 2°grado o corsi professionali. 

*Chiedete agli insegnanti l’elenco del materiale scolastico occorrente. 

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO 

Le scuole secondarie di secondo grado si differenziano in Istituti professionali, Istituti tecnici e Licei. All’interno di queste tipologie possono essere scelti indirizzi specifici, cioè percorsi che approfondiscono alcune discipline, legate all’ambito di maggior interesse per lo studente. 

Gli istituti professionali si caratterizzano per uno stretto contatto con il mondo del lavoro e per percorsi che valorizzano anche materie di studio pratiche, mentre i tecnici ed i licei sono più orientate verso saperi teorici, per quanto i tecnici offrono apprendimenti con specifico taglio laboratoriale.  

*Chiedete agli insegnanti l’elenco del materiale scolastico occorrente. 

Categorie
corsi Evidenza Ucraina

Università di Torino: 20 borse di studio per studenti rifugiati

L’Università degli Studi di Torino istituisce 20 borse di studio annuali “UniTo for Students at Risk” rivolte a studentesse e studenti internazionali rifugiate/i:

  • prioritariamente provenienti dall’Ucraina, in possesso di permesso di soggiorno per protezione temporanea o internazionale
  • provenienti dall’Afghanistan in possesso di protezione internazionale
  • provenienti da altri Paesi in possesso di protezione internazionale.

Importo della borsa di studio: 9600 euro (lordo percipiente).

Il bando è aperto fino al 13 settembre 2022 ore 11 CEST

Maggiori informazioni

 6,424 Visite totali,  11 visite odierne

Categorie
corsi Evidenza

Borse di studio per studenti rifugiati – Master in Risorse Umane

ISTUD e Università Cattolica di Milano, con il sostegno dell’Istituto G. Toniolo, hanno istituito due Borse di Studio del valore di  12.000 Euro lordi ciascuna, a copertura dei costi di partecipazione al Master universitario di I livello “Risorse Umane e Organizzazione” a.a. 2022-2023, riservate a due studenti con status di Rifugiato (o titolari di protezione sussidiaria, internazionale o temporanea).

Il Master in Risorse Umane e Organizzazione, giunto alla sua XXVIII edizione, accreditato ASFOR – Associazione Italiana per la Formazione Manageriale, in partenza il prossimo 14 novembre, ha come obiettivo quello di formare professionisti dello human resource management in grado di inserirsi con efficacia nella selezione, formazione, valutazione e sviluppo organizzativo, comunicazione interna, e nelle diverse professioni collegate alla gestione delle risorse umane in azienda.

Per ciascuna borsa di studio, oltre alla copertura dell’intera quota di partecipazione al Master è previsto un ulteriore contributo forfettario di  6.000 Euro lordi, che sarà erogato in 6 tranche mensili, a sostegno delle spese di viaggio, vitto e alloggio.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda di ammissione alla Borsa  tutti i candidati in possesso di:

  • status di rifugiato o titolare di protezione internazionale o titolare di protezione sussidiaria o beneficiario di protezione temporanea (secondo quanto disposto dal DPCM del 28 marzo 2022, in merito alle misure di protezione temporanea per le persone provenienti dall’Ucraina in conseguenza degli eventi bellici in corso).
  • titolo di studio universitario
  • buona conoscenza dell’italiano
  • buona conoscenza dell’inglese
Scadenza

Le domande vanno presentate entro il 14 ottobre 2022, tramite posta elettronica (area_giovani@istud.it),

Categorie
corsi Evidenza

Corso di IT Support & Cyber Security per 200 rifugiati e migranti

Fondazione Italiana Accenture annuncia l’avvio del primo lotto del programma di formazione e tutoraggio per 200 rifugiati e migranti con il corso di IT Support & Cyber Security.

Il programma prevede teoria, pratica e soft skills combinati in un’esperienza innovativa, intensiva e flessibile, senza alcun costo per i partecipanti.

Durata: 3 mesi

Le iscrizioni sono aperte fino al 4 settembre.

Il corso di formazione è realizzato da AcademyRapido & ICT Legal Consulting, offerto da Fondazione Italiana Accenture e Accenture Italia, con certificazione professionale #GoogleIT support inclusa. Altri partner si stanno unendo per sostenerla!

Categorie
corsi Evidenza

Powercoders: l’accademia di programmazione informatica per rifugiati

Powercoders, l’accademia di programmazione informatica per rifugiati, è un corso di formazione orientato a formare figure lavorative come: Full-Stack Web-Developer, UX/UI designer e Digital Product Owner, Front-end Developer e Back-end Developer.

I linguaggi di programmazione e le tecnologia studiate durante il corso sono:

● Bash Terminal
● Git – Github
● Basi di programmazione con Javascript
● Programmazione ad Oggetti con Javascript
● Database e strutture dati con SQL, Sequelize e Mongoose
● Design con Figma (UX/UI)
● Basi di programmazione frontend con JS, HTML, CSS
● Programmazione Backend con Node Js
● Programmazione Frontend con React Js
● Realizzazione MVP progetto finale

Durante il corso di formazione gli studenti saranno costantemente a contatto con le aziende partner per la futura selezione ed inserimento in stage lavorativo.

A seguito della selezione è previsto un percorso di inserimento assistito in cui vengono approfondite le tecnologie specifiche e le metodologie di lavoro richieste dall’azienda.

Durata del corso:  3 mesi + 1 mese di preparazione (introduzione ai linguaggi utilizzati)

Orari: 5 giorni settimanali (Full-time), indicativamente:
Dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 e 14.00-18.00

Conoscenze richieste:

●  Attitudine al ragionamento logico
●  Tanta motivazione e disponibilità full time
●  Conoscenza base utilizzo computer con sistema operativo Windows/Mac OS/Linux
●  Buona conoscenza dell’utilizzo di editor di testo come Word/Google Docs
●  Ottima conoscenza lingua inglese (parlata e scritta)
●  Conoscenza base lingua Italiana con propensione a studiarla ed impararla.

Non sono richieste conoscenze pregresse sulla programmazione.

Il corso è gratuito. Sarà previsto per ogni studente un accordo di Income Sharing Agreement tramite il partner Talents Venture. L’ accordo verrà attivato solo quando lo studente raggiungerà determinati vincoli salariali minimi.

Per informazioni contattare:
Social Lead Camilla Guerrato: info.italia@powercoders.org
Project Manager Francesco Ecclesie: francesco.ecclesie@powercoders.org

Deadline Iscrizioni: 12 settembre

Per ulteriori informazioni: https://powercoders.org/country/italy/

Categorie
corsi Evidenza

Bando 100 borse per rifugiati

Bando 100 borse per rifugiati Ministero Interno – CRUI a.a. 2022/23

Online fino al 31 agosto 2022 il bando per 100 borse di studio a studenti con protezione internazionale, per l’accesso a corsi di laurea, laurea magistrale e dottorato di ricerca senza borsa presso le università italiane.

L’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Interno e dalla CRUI, con la partecipazione dell’ANDISU, ha l’obiettivo di sostenere il diritto allo studio di giovani studenti meritevoli, titolari di protezione internazionale, costretti ad interrompere il percorso di studi avviato nel Paese d’origine.

Bando per l’assegnazione di 100 annualità di borse di studio a studenti con protezione internazionale (IT)
Call for applications 100 scholarships for students with international protection (EN version)

 2,459 Visite totali,  6 visite odierne

Categorie
aiuti sociali Asilo e immigrazione corsi Evidenza

Fondo Innovazione per organizzazioni guidate da rifugiati

Refugee-led Innovation Fund

La tua organizzazione è guidata da rifugiati? Avete un’idea o un progetto innovativo? Fate domanda al Refugee-led Innovation Fund per ricevere finanziamenti e supporto per realizzare il vostro progetto!

Le candidature sono aperte fino al 17 luglio 2022.

Per informazioni: https://www.unhcr.org/innovation/refugee-led-innovation-fund/

Categorie
aiuti sociali corsi Evidenza

“Lotto per Mille”: a Roma Anci offre contributi e borse di studio per migranti e rifugiati

borse di studio

Sono aperte le candidature per poter accedere al progetto “Lotto per Mille” che contempla differenti e importanti attività a favore di migranti e rifugiati. L’intervento è finanziato nell’ambito del contributo di ANCI in ripartizione della quota 8X1000 da Roma Capitale Dipartimento Politiche Sociali – Direzione Accoglienza e Inclusione – U.O. Contrasto esclusione sociale – Ufficio Immigrazione.

Chi può partecipare

Le attività del progetto “Lotto per Mille” sono rivolte a:

  • richiedenti e titolari di protezione internazionale
  • titolari di un permesso per: casi speciali, protezione speciale, protezione temporanea, cure mediche, minore età, attesa occupazione o lavoro in conversione da minore età, protezione sociale, violenza domestica, sfruttamento lavorativo, motivi familiari (a seguito di ricongiungimento o coesione con il titolare di uno dei predetti permessi)
Di cosa si può usufruire

Migranti e rifugiati potranno ricevere contributi economici, ma anche l’attivazione di tirocini, l’avvio a percorsi di formazione e altri interventi straordinari di accoglienza integrata. Il progetto intende infatti favorire l’inserimento socio-lavorativo di cittadini stranieri presenti sul territorio del Comune di Roma richiedenti o titolari di protezione internazionale e di migranti in condizione di vulnerabilità. Nel dettaglio, i contributi possono essere allocati per le seguenti finalità:

  • Sostegno affitto per singoli e nuclei familiari (massimo 3.000,00 Euro per intervento)
  • Contributo per le famiglie solidali (massimo 1.000,00 Euro a famiglia)
  • Borse lavoro (massimo 1.800,00 Euro per intervento)
  • Copertura totale o parziale di spese per iscrizione a corsi di formazione (massimo 1500,00 Euro per intervento)
  • Contributi a copertura di spese per salute, cultura e tempo libero, ricongiungimento familiare (massimo 350,00 Euro per intervento)
Come accedere al contributo
  • se la segnalazione proviene da un progetto o servizio che ha in carico il destinatario (Centro di accoglienza, Municipio, ETS, Scuole…) occorre inviare una email a: lottox1000@programmaintegra.it,  allegando il “Piano per l’autonomia” debitamente compilato
  • se la segnalazione è spontanea occorre inviare un’ email a: lottox1000@programmaintegra.it,  indicando il proprio recapito telefonico e si verrà ricontattati da un operatore per fissare un appuntamento.

Per maggiori info: Programma Integra

 18,161 Visite totali,  4 visite odierne

Categorie
Asilo e immigrazione Evidenza

E’ online lo Sportello Unico Immigrazione: ecco i servizi che offre

Sul Portale Servizi del Ministero dell’Interno è attivo lo Sportello Unico Immigrazione che ha affianca la sezione dedicata alle richieste di Cittadinanza Italiana. Tanti i servizi offerti, scopriamoli di seguito.

Servizi

Attraverso lo Sportello Unico Immigrazione è possibile presentare online le domande per:

  • ingressi per lavoro (flussi)
  • conversioni di permessi di soggiorno da studio a lavoro o da lavoro stagionale a lavoro subordinato o autonomo
  • ricongiungimenti familiari
  • prenotazioni  test di italiano per il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo
  • prenotazioni test di italiano e/o di cultura civica e di vita civile in Italia per l’Accordo di Integrazione
Come accedere

Per accedere al Portale Servizi, che è gestito dal Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno, è necessaria un’identità digitale SPID. Se non se ne è in possesso, occorre crearla: a questo link, tutte le informazioni su come fare.

 2,500 Visite totali