Украина ЧП

Seleziona un'altra lingua / Виберіть іншу мову / Select another language:

Добро пожаловать на мультиязычный портал JumaMap: в этом постоянно обновляющемся разделе, вы найдете все новости, применяемые нормативные акты, денежные субсидии, возможности для обучения и образования для лиц в Италии, покинувших Украину по причине войны и прибывающих в Италию.

На карте, которую вы найдете на этой странице, помимо того, указаны услуги, активированные на региональном и локальном уровнях, по предоставлению бесплатного приема, психологической поддержки, юридической помощи, распределению средств первой необходимости, кризисные центры и школы итальянского языка. Для уведомления о других услугах и для оказания возможных ошибок, пишите на jumarefugeesmap@gmail.com

Новости

Ночные приюты, семейные дома для матерей и детей, общежития для взрослых, престарелых или больных людей, которые относятся к системе социального чрезвычайного положения, активированной муниципалитетами или благотворительными учреждениями. Эти услуги предназначены, в частности, для тех лиц, ищущих убежища, или беженцев, которые находятся вне системы приема, предназначенной для них, или которые не могут вернуться».
Больницы со специализированными клиниками, добровольные ассоциации и организации, которые предлагают бесплатные базовые и / или специализированные медицинские услуги, социально-медицинское руководство для облегчения доступа к системе здравоохранения для нуждающихся.
Знание итальянского языка является основным инструментом для тех, кто прибывает в Италию и вступает на путь интеграции. Школьная система и ассоциации предлагают различные возможности для посещения бесплатных и квалифицированных курсов итальянского языка. Курсы предназначены для взрослых и детей и разделены по уровню обучения.
Учебные органы, профсоюзы, ассоциации, центры занятости (CPI) и центры профессиональной ориентации (COL), которые проводят бесплатную информационную и консультационную деятельность с целью трудоустройства. С помощью некоторых из них можно активировать стажировки и / или рабочие гранты, которые направлены на укрепление этого набора навыков, необходимых для входа в мир труда.
Органы, ассоциации и организации, предлагающие административные и юридические консультации. Среди основных практик: обжалование отказа краевой комиссии; сборник историй для ходатайства о международной защите; воссоединение семьи, гражданство и консультации по видам на жительство.
Больницы, клиники, стойки, центры прослушивания и бригады, специализирующиеся на охране здоровья, где можно получить доступ к различным услугам, в том числе: психологическая и / или психиатрическая поддержка и судебно-медицинские справки.
Адреса Главного управления полиции, куда можно подать заявление о предоставлении международной защиты. Местонахождение территориальных комитетов по признанию международной защиты, где проходят слушания лиц, подавших ходатайство. Офисы единых окон и префектур, где можно начать воссоединение семьи, гражданство и другие административные процедуры.
Ассоциации и организации, бесплатно раздающие предметы первой необходимости. В этом разделе также указаны столовые солидарности, предлагающие питание, и места, где раздается еда.
Учреждения, предназначенные для приема и поддержки женщин, пострадавших от насилия, их детей и несовершеннолетних. Команда, которая приветствует женщин и несовершеннолетних, должна гарантировать междисциплинарность навыков, способную гарантировать пути поддержки при уважении культурных различий и истории каждой женщины.
Инвалидность является результатом взаимодействия людей с нарушениями и поведенческих и средовых барьеров, препятствующих их полному и эффективному участию в жизни общества наравне с другими.

informazioni e contatti locali

Chi è alla ricerca di un’accoglienza temporanea di breve periodo, può contattare il numero di telefono dedicato del Comune di Ancona 071 – 54488 attivo dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 14 alle ore 18 oppure il numero della Caritas 3497227932 dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19, segnalando la composizione del nucleo familiare e da quando si rimarrà senza un alloggio temporaneo.I cittadini che vogliono dare il loro contributo agli aiuti umanitari o proporsi per ospitare profughi, possono contattare il numero di telefono dedicato del Comune di Ancona 071 – 54488 attivo dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 14 alle ore 18 oppure il numero della Caritas 3497227932 dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19, per segnalare la disponibilità ad accogliere in stanze/appartamenti, specificando le proprie generalità e le informazioni che saranno richieste dal call center per ottimizzare la disponibilità.Orari e punti vaccinali
Il Comune di Bari ha messo a disposizione un conto corrente utile a raccogliere fondi per far fronte alle necessità quotidiane delle persone ucraine presenti in città, così da garantire percorsi di autonomia di famiglie e minori che versano in situazione di vulnerabilità.Tutti i cittadini che intendono donare e sostenere le politiche di aiuto promosse dal Comune di Bari nella gestione dell’accoglienza dei profughi ucraini, possono farlo utilizzando l’IBAN IT 35 G 02008 04030 000106360539 relativo al conto dedicato presso Unicredit.
Sono stati attivati i seguenti recapiti, cui rispondono gli uffici comunali insieme ai volontari di protezione civile, allo scopo di riscontrare le richieste di informazione e le segnalazioni:Email : ucraina@comune.belluno.itTelefono e Whatsapp  +39 (0)437 913202 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, e il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17).COSA DEVE FARE CHI ARRIVA IN CITTA’Aspetto sanitario
  • Esecuzione del tampone di ingresso in uno dei 5 Covid Point attivi (entro 24 ore):
    • PALUDI DRIVE-IN: dal lunedì alla domenica dalle 8.30 alle 12.30
    • FELTRE DRIVE-IN: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30
    • AGORDO DRIVE-IN: martedì – giovedì – sabato dalle 8.30 alle 10.00
    • TAI DI CADORE DRIVE-IN: martedì – giovedì – sabato dalle 13.30 alle 15.30
    • CORTINA OSPEDALE CODIVILLA-PUTTI: dal lunedì al sabato dalle 8 alle 15.00
2) Registrazione sull’anagrafe degli assistiti del soggetto sottoposto a tampone con generazione del codice STP (Straniero Temporaneamente Presente).3) Consegna mascherine FFP2 e materiale informativo, inclusa l’offerta di eventuale supporto psicologico.Nelle fasce orarie pomeridiane e notturne, eventuali arrivi di numeri significativi di profughi Ucraini saranno gestiti, nel covid point dell’ospedale di Belluno (prefabbricato lato sud) previa attivazione tramite i seguenti recapiti:
  • tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00: 0437/514353
  • tutti i giorni dalle 20.00 alle 8.00: 334/6741404.
Centri HUB dove si eseguono tamponi Covid-19, vaccinazioni e vengono rilasciate le tessere per l’assistenza sanitaria STP (Straniero Temporaneamente Presente)
  • Covid Point Ospedale Belluno, prefabbricato lato sud, Viale Europa 22, Belluno
    HUB Vaccinale — Palaskating Sedico, Via Villa 7, Sedico
Comunicazioni a Comune e QuesturaDeve immediatamente avvisare il Comune indicando: nome, cognome, data di nascita, indirizzo dove è alloggiato, nome e cognome di chi eventualmente li sta ospitando, eventuali necessità (ad esempio problemi di salute, presenza di bambini, etc.) e allegando se possibile un documento d’identità.Il Comune di Belluno può essere contattato sempre via email all’indirizzo Email ucraina@comune.belluno.it oppure telefonicamente al Telefono Whatsapp 0437 913202 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, e il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17).Deve segnalare, entro 8 giorni, la propria presenza sul territorio italiano recandosi all’ufficio immigrazione della Questura di Belluno che si trova in via Lungardo (modulo scaricabile qui).ATTENZIONE: l’Ufficio immigrazione riceve solo su appuntamento, quindi occorre scrivere a: questura.immigrazione.bl@poliziadistato.it per concordare la data;Se le persone sono senza documenti, devono recarsi il prima possibile in Questura, insieme a coloro che eventualmente le hanno aiutate nell’ingresso in Italia e a coloro che le stanno aiutando in Italia per effettuare le pratiche necessarie.ACCOGLIENZA E’ consigliabile rivolgersi ai servizi sociali del comune dove si alloggia/risiede. Eventuali richieste, per il Comune di Belluno, potranno essere inoltrate all’indirizzo di posta elettronica ucraina@comune.belluno.it o al numero di telefono 0437/913202.DISPONIBILITA’ A OSPITARE E/O OFFERTE DI ALLOGGIO IN COMUNE DI BELLUNOChi fosse disponibile ad accogliere presso la propria abitazione o volesse mettere a disposizione un alloggio, in Comune di Belluno, deve COMPILARE IL MODULO SCARICABILE QUI e inviarlo, con copia di documento di identità, all’indirizzo Email: ucraina@comune.belluno.it o consegnarlo all’Ufficio Protocollo del Comune di Belluno, in piazza Duomo 1 (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, e giovedì anche dalle 15 alle 17).
Il Comune di Bologna ha messo a disposizione dei cittadini ucraini in arrivo un modulo da compilare per fare richiesta di ospitalità.
A Brescia, garantita l’assistenza sanitaria dei profughi provenienti dall’Ucraina che dovranno però seguire alcune scrupolose regole consultabili a questo link. I profughi ucraini non iscritti al SSR e con patologie acute e/o croniche che necessitano di assistenza sanitaria possono rivolgersi, direttamente e gratuitamente per essere visitati da un medico, al punto di primo soccorso sanitario, ubicato in viale Duca degli Abruzzi 13 a Brescia, attivo da venerdì 4 marzo, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle ore 16:30.Questo punto di primo soccorso è riservato ai profughi con bisogni di natura sanitaria (non amministrativa).

La Asl di Cagliari ha formato una task force per organizzare l’accoglienza sanitaria.

Da lunedì al venerdì è attivo l’ambulatorio di Via Romagna n.16, Pad. D., della Cittadella della Salute a Cagliari dove, dalle ore 10 alle 12, sarà possibile effettuare visite mediche, richiedere il codice STP e prenotare le vaccinazioni anti Covid-19.

A Cagliari è stato costituito un gruppo di lavoro interno al Comune per la gestione e il coordinamento di tutte le iniziative a favore dei profughi ucraini, in stretto accordo con la Prefettura.L’amministrazione comunale ha messo a disposizione del Consolato Ucraino i locali di via Santa Margherita per  lo svolgimento delle attività segretariali finalizzate all’organizzazione degli aiuti e supporto alla popolazione ucraina.Per contatti: consolatoucrainacagliari@gmail.com+39 3891463839
Hub ente fiera «Magna Grecia» Via Nazionale 6 aperto 7 giorni su 7 dalle 9.00 alle 19.00 si effettuano tamponi. Se il tampone è negativo bisogna rivolgersi alla Questura di Catanzaro Viale Barlaam da Seminara n.5 lun-merc 14:30-18:30 e sabato 9-12 o Commissariato di Lamezia Termein Via Perugini lun-merc 14:30-18:30 e sabato 9-12 per sottoscrivere dichiarazione di presenza.

Contatti: 0961 889111

A Como, è attiva l’email emergenza.ucraina@comune.como.it, che insieme a quella di Caritas, emergenzaucraina@caritascomo.it, raccoglierà richieste di informazioni e disponibilità da parte dei residenti a Como. Sarà inoltre attivo, sempre per i residenti nel comune di Como, il numero telefonico 3475544045 presidiato dalla Protezione civile comunale dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17; se necessario, in base all’evoluzione della situazione, si estenderanno orari e giorni di attività.
L’Azienda USL di Ferrara assicura prestazioni sanitarie ai cittadini stranieri appartenenti a Paesi extra-UE regolarmente soggiornanti in Italia. Per informazioni sulla tipologia di assistenza erogata e le relative modalità di accesso è necessario rivolgersi presso le sedi degli Sportelli Unici Distrettuali (CUP) presenti sul territorio aziendale. Tali prestazioni sono a pagamento, in base al Nomenclatore Tariffario Regionale.Caritas Ferrara cerca unità abitative autonome per accogliere le persone in fuga dal territorio Ucraino. Chiunque voglia mettere a disposizione uno spazio sul territorio ferrarese, può scrivere all’indirizzo mail caritasfe@libero.it indicando come oggetto: “Disponibilità per accoglienza profughi ucraini”. E’ importante includere all’interno della mail un recapito telefonico al quale poter essere ricontattati.
E’ attiva la mail emergenzaucraina@comune.fi.it per dare informazioni e rispondere alle richieste di assistenza o alle offerte di aiuto da parte dei cittadini. Insieme alla Croce Rossa Italiana, Comitato di Firenze, il Comune ha lanciato la raccolta fondi per Kiev, mentre sulla Rete civica  è stato inserito l’elenco delle realtà a livello territoriale che raccolgono beni di prima necessità da inviare in Ucraina.HUB TAMPONII cittadini ucraini che arrivano nella provincia di Firenze  e non hanno una sistemazione autonoma sono invitati a recarsi presso i punti allestiti dalla Regione Toscana, con presidio per tamponi e presenza di mediatori linguistici.I due front office sono stati allestiti alla Mercafir di Firenze e al palazzetto dello sport a Livorno.
Lo sportello immigrazione di Foligno si trova in Via Oberdan 119 (primo piano — ingresso laterale — Casa delle Associazioni) — Foligno (PG) e offre servizi diversificati ed integrati, in modo da consentire al cittadino immigrato e alla sua famiglia di trovare un più efficace e sicuro contatto con le Istituzioni del territorio. Può accedervi la popolazione immigrata dei Comuni della Zona Sociale n° 8 nonché i cittadini italiani che necessitano di informazioni giuridiche in materia di immigrazione. Ecco gli orari di apertura e i contatti telefonici per prendere appuntamento:
  • Lunedì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 — tel. 3358798870
  • Mercoledì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 — tel. 3451876641
  • Giovedì dalle ore 15:00 alle ore 18:00 — tel. 3371065554
  • Venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00 — tel. 3358798870
E’ possibile contattare lo Sportello Immigrazione telefonicamente nei giorni e orari sopra indicati. Si possono inoltre inviare richieste di appuntamento o di consulenza all’indirizzo e-mail: foligno@cidisonlus.org. Si può comunicare con lo Sportello, previo appuntamento, anche in videochiamata o all’indirizzo skype: sportello consulenza immigrati folignoLa provincia di Foligno vanta anche altri sportelli, di seguito elencati:
  • Bevagna Sede comunale Corso Matteotti 58 Mercoledì dalle ore 10:00 alle ore 13:00
  • Gualdo Cattaneo Sede Via Centrale Umbra — Ponte di Ferro Martedì dalle ore 14:30 alle ore 17:30
  • Montefalco Sede Via G. Mameli 48 Lunedì dalle ore 10:00 alle ore 13:00
  • Nocera Umbra Sede comunale Piazza Caprera 5 Martedì dalle ore 10:00 alle ore 13:00
  • Spello Sede Centro Salute Via della Liberazione Giovedì dalle ore 14:30 alle ore 17:30
  • Sellano su appuntamento
  • Trevi Sede comunale Sportello del Cittadino — Piazza Mazzini Lunedì dalle ore 09:00 alle ore 12:00
  • Valtopina su appuntamento
Presso il Centro operativo comunale di Protezione Civile in via Giurgola 6, il Comune ha attivato una raccolta di kit di primo soccorsofarmaci da banco, sacchi a pelo torce elettriche con batterie e lampade da testa da destinare alla popolazione Ucraina (no vestiario o alimenti), all’accoglienza dei profughi ucraini nei paesi confinanti e al supporto per i soccorritori sul campo. Nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì dalle 09.00 alle 12.00 e martedì e giovedì dalle 15.00 alle 18.00, singoli cittadini e associazioni potranno consegnare i loro contributi presso il centro leccese, che agisce in collegamento con le strutture nazionali di collegamento con i territori di destinazione.
L’amministrazione comunale ha attivato un servizio telefonico dedicato all’emergenza Ucraina al quale possono rivolgersi le persone che ospitano profughi ucraini sia i cittadini stessi che si trovano sul territorio comunale.Possono rivolgersi al servizio anche coloro che vogliono dare la disponibilità di case e appartamenti da mettere a disposizione dei profughi. Il numero da chiamare è lo 0583.428252, da contattare il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle ore 16.Nel Comune di Capannori, in provincia di Lucca, vengono effettuati tamponi gratuiti per i rifugiati ucraini. Ci si può recare nella sede della Misericordia in via Romana 74 dal martedì alla domenica (anche senza prenotazione) dalle 9,30 alle 11 e dalle 16,30 alle 18.
Il Consolato ucraino di Milano ha attivato un indirizzo mail: milanoconsolato1@gmail.com per raccogliere le segnalazioni di tutte le persone provenienti dall’Ucraina arrivate a Milano, in modo da raccordare i servizi di accoglienza con la Prefettura e il Comune. La comunicazione deve essere corredata dai dati essenziali (nome, cognome, data di nascita, contatti mail e telefonici, richieste di eventuale soluzione alloggiativa o comunicazione di ospitalità presso strutture, associazioni o familiari). Con queste prime informazioni il Consolato si raccorderà con l’Ufficio Emergenza Migranti della Prefettura e potrà raccogliere anche tutte le eventuali richieste di supporto.Il Comune di Milano ha attivato il portale Milano Aiuta, con tutti i riferimenti per le persone in arrivo dall’Ucraina e per chi è disponibile a dare supporto.L’Associazione Naga ha attivato un numero verde: 020202L’ufficio scolastico territoriale è disponibile a lavorare per supportare le famiglie dei minori ucraini arrivati a Milano in un percorso di inserimento scolastico: per segnalare la presenza di minori è possibile scrivere all’indirizzo usp.mi@istruzione.itL’Ordine degli Avvocati di Milano si è attivato con uno sportello di orientamento legale per i profughi ucraini per chiedere informazioni sui permessi di soggiorno o rispetto all’affido. Le richieste di aiuto per l’accoglienza vengono indirizzate alle diverse associazioni che se ne occupano. Help desk #unaiutoconcreto   +39 334 3653153  Attivo dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14 alle 17; il venerdì dalle 9.30 alle 14  sportello@ordineavvocatimilano.it
La Regione Campania, attraverso la Protezione Civile e l’ASL Napoli 1 Centro, ha attivato due centri di riferimento per i cittadini ucraini in arrivo sul territorio regionale, in modo particolare per coloro che arrivano nell’area metropolitana di Napoli, così da garantire lo screening sanitario e il rilascio della certificazione per ottenere l’assistenza sanitaria:
  • Hub al Residence dell’Ospedale del Mare Indirizzo: via Luca Pacioli angolo viale delle Metamorfosi, Ponticelli. Orari: dalle 9 alle 18. Il centro dispone di: uno sportello/ufficio immigrazione della Polizia di Stato;  uno sportello dell’ASL Napoli 1 Centro che servirà a generare il codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) valido 30 giorni; uno sportello informazioni; una postazione per tamponi (tampone antigenico per ricerca eventuale positività al Covid).
  • Consolato dell’Ucraina di Napoli  Indirizzo: Via Giovanni Porzio, 4 (Centro Direzionale isola B3, primo piano). Orari: dalle 9 alle 18. Telefono: 089 663622. Dispone di: uno sportello dell’ASL Napoli 1 Centro per generazione del codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) valido 30 giorni; uno sportello informazioni; una postazione per tamponi (tampone antigenico per ricerca eventuale positività al Covid).
Questo il link attivato dal Consolato ucraino per la registrazione di coloro che intendono raggiungere l’Italia.
Per lo screening sanitario e il rilascio di certificazione idonea ad ottenere l’assistenza sanitaria, è possibile recarsi anche presso la struttura Caritas di Somma Vesuviana, via Trentola 10, dove opera l’Asl Napoli 3 Sud.
ARCI MEDITERRANEO
Arci Mediterraneo sta organizzando una raccolta di beni di prima necessità per supportare la popolazione ucraina. I volontari stanno organizzando la raccolta presso la sede di Via Abate Minichini 37 a Napoli. Tutte le info sui beni richiesti qui
CARITAS
Quanti volessero segnalare la disponibilità di strutture religiose, pastorali, familiari, possono farlo inviando i propri dati (cognome, nome, indirizzo, numero di cell., e numero di ospiti da poter accogliere) all’e-mail: ufficiocaritas@chiesadinapoli.it
Quanti desiderano partecipare con un proprio contributo, possono inviarlo attraverso Conto Corrente Postale o Bonifico Bancario a “Caritas Napoli” specificando la causale.Causale: “Aiuti Caritas Ucraina” su:
  • Conto Corrente Postale n°14461800 intestato a “Caritas Italiana Opera Diocesana di Assistenza di Napoli”;
  • Banca Intesa San Paolo conto n°6483 intestato ad “Arcidiocesi di Napoli – Caritas Diocesana Napoli”, aperto presso la filiale 5000 di Milano – IBAN: IT 60 G 03069 09606 100000006483;
  • Banca Unicredit SPA conto intestato a “Caritas Diocesana Napoli” aperto presso l’Agenzia Napoli 19 – IBAN: IT 56 Q 02008 03451 000400883868;
  • oppure versare direttamente al Tesoriere della Caritas Diocesana, Dr. Sergio Alfieri, tutti i giorni dal lunedì al giovedì, dalle ore 10.00 alle ore 13,00 (Tel. 081/5574338 – 081/5574260).
Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli ha costituito il “CONTACT POINT INIZIATIVE PER L’UCRAINA”dove avvocati svolgeranno gratuitamente attività di supporto nelle istanze di   riconoscimento di protezione temporanea/protezione internazionale e nelle relazioni con i servizi assistenziali territoriali, pubblici e gestiti da associazioni di volontariato. Le sedi dedicate agli incontri con l’utenza sono state offerte dalla Diocesi di Napoli e dalla Comunita’ di Sant’Egidio Napoli, , e sono individuate ai seguenti indirizzi in Napoli:
  1. Vico San Nicola a Nilo n. 5 Napoli per la Comunità di Sant’Egidio
  2. Fondazione Gran Triunfo ( Comunità delle Genti ) viale Santa Maria Avvocata a Foria 2 — pressi ex Caserma Garibaldi. per la Diocesi di Napoli.
Lunedi- Mercoledì- Venerdì dalle 14, 30 alle 17 30 presso la sede Diocesi di NapoliGiovedì  dalle 18 alle 20  presso la sede Comunità di Sant’Egidio.

Sportello di supporto alla popolazione ucraina dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

email ucraina@saloneorientamenti.it

numero verde 800 938 883
Regione Liguria mette a disposizione un sito informativo per aiutare i cittadini ucraini: www.orientamenti.regione.liguria.it/ucraina/
  • servizi essenziali
  • studiare
  • cercare lavoro
  • prendersi cura di sé
Infopoint attivi:
  • Genova: vicino alla stazione di Brignole (angolo tra via Cadorna e viale Caviglia), tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20
  • Chiavari: piazza Leonardi, dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 17
Negli infopoint:
  • vengono assegnati i codici STP (straniero temporaneamente presente)
  • vengono eseguiti i tamponi anti Covid e predisposte le vaccinazioni necessarie
  • viene distribuito materiale informativo sulla prevenzione e materiale sanitario per l’auto-sorveglianza per cinque giorni dall’ingresso

Sportello di supporto alla popolazione ucraina dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

email ucraina@saloneorientamenti.it

numero verde 800 938 883
Regione Liguria mette a disposizione un sito informativo per aiutare i cittadini ucraini: www.orientamenti.regione.liguria.it/ucraina/
  • servizi essenziali
  • studiare
  • cercare lavoro
  • prendersi cura di sé
Infopoint attivi:
  • Savona: di fronte alla Questura (via dei Partigiani 2), tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20
Negli infopoint:
  • vengono assegnati i codici STP (straniero temporaneamente presente)
  • vengono eseguiti i tamponi anti Covid e predisposte le vaccinazioni necessarie
  • viene distribuito materiale informativo sulla prevenzione e materiale sanitario per l’auto-sorveglianza per cinque giorni dall’ingresso

Sportello di supporto alla popolazione ucraina dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

email ucraina@saloneorientamenti.it

numero verde 800 938 883
Regione Liguria mette a disposizione un sito informativo per aiutare i cittadini ucraini: www.orientamenti.regione.liguria.it/ucraina/
  • servizi essenziali
  • studiare
  • cercare lavoro
  • prendersi cura di sé
Infopoint attivi:
  • La Spezia: tra la Questura e il Parco della Maggiolina (via Reggio Emilia), dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 19
  • vengono assegnati i codici STP (straniero temporaneamente presente)
  • vengono eseguiti i tamponi anti Covid e predisposte le vaccinazioni necessarie
  • viene distribuito materiale informativo sulla prevenzione e materiale sanitario per l’auto-sorveglianza per cinque giorni dall’ingresso

Sportello di supporto alla popolazione ucraina dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16

email ucraina@saloneorientamenti.it

numero verde 800 938 883
Regione Liguria mette a disposizione un sito informativo per aiutare i cittadini ucraini: www.orientamenti.regione.liguria.it/ucraina/
  • servizi essenziali
  • studiare
  • cercare lavoro
  • prendersi cura di sé
Infopoint attivi:Imperia: presso il parcheggio del supermercato Lidl (via Goffredo Alterisio 76), tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 19
  • vengono assegnati i codici STP (straniero temporaneamente presente)
  • vengono eseguiti i tamponi anti Covid e predisposte le vaccinazioni necessarie
  • viene distribuito materiale informativo sulla prevenzione e materiale sanitario per l’auto-sorveglianza per cinque giorni dall’ingresso
Dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:00 al n. 0721 1743646.Il servizio è rivolto a tutti i cittadini interessati dall’emergenza ucraina e fornisce informazioni, orientamento e consulenza sul complesso dei servizi e delle prestazioni sociali, sanitarie, educative e culturali, sia pubbliche che private, presenti sul territorio. Usufruirà di un traduttore di lingua madre Ucraina.l’Ufficio Immigrazione della Questura di Pesaro — via Orazio Flacco n. 30, sono stati attivati due sportelli dedicati esclusivamente alla popolazione Ucraina in arrivo e/o presente sul territorio pesarese.Gli sportelli sono attivi nei seguenti orari:
  • il martedì e il giovedì: dalle ore 15.00 alle ore 18.30
  • il sabato: dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Esecuzione del tamponeDDT Pesaro  — via Lombardia n. 7 (c/o Mercato Ortofrutticolo) martedì e giovedì dalle 15:00 alle 16:00, domenica dalle 09:30 alle 10:30
  • DDT Fano – via Tommaso Campanella n. 1 — (c/o parcheggio CODMA) lunedì, mercoledì e sabato dalle 10:00 alle 11:00
  • DDT Urbino – via Sasso n. 70 — mercoledì e venerdì 8:30-13:00
Sportello telefonico Ucraina T. 349 923 5572 Dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 13:00Compilare il modulo online, sia per chi intende ospitare che per i cittadini ucraini ospitati a MacerataORARI VACCINAZIONI E TAMPONIChi desidera mettere a disposizione abitazioni per l’accoglienza degli ucraini o le proprie competenze in lingua ucraina può scrivere a amministrativi.sociali@comune.macerata.it

Recapiti utili

Questura, ufficio immigrazione ufficioimmigrazionemc@gmail.comNumero WhatsApp della Questura per informazioni generiche legate all’accoglienza degli ucraini T. 335 839 1663
Orari e punti vaccinaliINFORMAZIONI e DISTRIBUZIONE BENI DI PRIMA NECESSITA’, è possibile rivolgersi alla Protezione Civile di Fermo in Piazza Dante come indicato di seguito:

MARTEDI’ 09:00 – 11:00 / 14:30 – 17:30

GIOVEDI’ 09:00 – 11:00 / 14:30 – 17:30

Tel. 0734 22 56 75

E-mail: salaoperativafermo@gmail.com

corsi di pallavolo con la Scuola Pallavolo Fermana alla Palestra Via Leti a Fermo: corsi di pallavolo 5-10 anni, mercoledì e venerdì dalle 17:00 alle 18:30; corsi 10-13 anni, lunedì e venerdì dalle 17:00 alle 19:00 (per ragazzi/e più grandi, verrà garantita soluzione in altri gruppi); tel. 3384248962 (Nuala);trasporti con Steat: i cittadini ucraini temporaneamente presenti nel nostro territorio, possono recarsi presso il front-office del Terminal muniti di documento (passaporto) e foto formato tessera, per richiedere abbonamento (tratta: territorio comunale, Campiglione, Porto San Giorgio) nei seguenti giorni e orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.15; il sabato dalle ore 8 alle ore 13.00.L’Ambito Sociale XIX organizza un corso gratuito di italiano per ucraini.Leggi qui le info
L’Ufficio Immigrazione della Questura di Ascoli Piceno, effettuerà delle aperture straordinarie per la gestione dell’EMERGENZA UCRAINALunedì 09.00-13.00 14.30-17.30Mercoledì 09.00-13.00 14.30-17.30Sabato 09.00-12.00ORARI VACCINAZIONI E TAMPONI
Centro “Mai più ultimi” nei locali di Palazzo Satellite, in Piazza della Repubblica, aperto tutti i giorni, da lunedì a venerdì, dalle ore 9:00 alle 16:00.Tel: 090 7723310 – 3311Ha il compito di raccogliere dati personali, esigenze specifiche e fornire le informazioni necessarie anche sulle misure di monitoraggio e prevenzione sanitaria oltre alle offerte di servizi sociali e medici locali.
L’Assessorato alla Cittadinanza solidale del Comune di Palermo ha istituito la mail dedicata aiutiucraina@comune.palermo.it per far fronte all’emergenza profughi provenienti dall’Ucraina. Chi volesse ospitare qualcuno, può scrivere a questo indirizzo.
Il Comune di Padova ha attivato il servizio di assistenza ai rifugiati ucraini contattabile solo via Whatsapp al numero 3898745065Centri HUB dove si eseguono tamponi Covid-19, vaccinazioni e vengono rilasciate le tessere per l’assistenza sanitaria STP (Straniero Temporaneamente Presente)
  • Padiglione 6 Fiera di Padova, Via Rismondo 18, Padova
  • Complesso Socio-Sanitario ai Colli Padova, Via dei Colli 4, Padova
  • Alta Padovana, Via Cao del Mondo, Camposampiero
  • Bassa Padovana, Via Marconi 19, Monselice
Tutti i cittadini ucraini giunti in provincia potranno reperire informazioni sul sito istituzionale della Questura di Perugia nonché contattando l’utenza telefonica 328.3666748 (solo messaggistica Whatsapp).E’ stato poi aperto uno Sportello di orientamento e informazione per i profughi ucraini con due numeri di telefono da contattare per fornire assistenza sulle procedure legali, sanitarie e per domande sull’accesso ai servizi del territorio: servizi sociali, Usl, servizi di anagrafe sanitaria, Cup, punti vaccinali, iscrizioni e inserimenti scolastici, presidi medici.I numeri di telefono attivi sono rispettivamente:
  • per richiedere supporto e informazioni di natura legale: 3921638722
  • per richiedere supporto e informazioni di natura sanitaria e di accesso ai servizi: 3921663486
Lo Sportello è aperto tutti i giovedì dalle 9 alle 13 e i venerdì dalle 14.30 alle 17.30.
E’ attivo il servizio del Comune di Pesaro per ricevere informazioni e dare la disponibilità a sostenere la popolazione ucraina. Dal lunedì al sabato dalle 9 alle 11 e dalle 17 alle 19, i cittadini potranno chiamare il numero di telefono 0721/387616 o inviare una mail a protezione.2@comune.pesaro.pu.it, per avere notizie sulle azioni messe in campo.
OSPITI UN CITTADINO UCRAINO IN FUGA DAL CONFLITTO?
Devi effettuare la «Dichiarazione di Ospitalità« entro 48 ore al Sindaco

del tuo Comune
. Se sei residente nel comune di Pescara devi recarti
presso l HUB HUB alla Stazione di Porta Nuova.

SEI UN CITTADINO UCRAINO IN FUGA DAL CONFLITTO?

Recati presso l HUB alla Stazione di Porta Nuova, Piazza Berlinguer
attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 8.00 alle ore 20.00
dove potrai trovare assistenza

sanitaria, alloggiativa e potrai dichiarare
la tua presenza sul territorio
italiano. Qui potrai effettuare il tampone antigenico rapido o

molecolare, obbligatorio entro le 48 ore dal tuo arrivo.
E’ attivo il centro di raccolta materiali e beni di prima necessità per la popolazione ucraina. Il centro si trova nei locali delle ex Scuderie in Piazza Cittadella (di fianco a Palazzo Farnese) ed è aperto: nei giorni feriali dalle ore 18 alle ore 21, il sabato e la domenica dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18.E’ stata inoltre attivata una raccolta fondi in collaborazione con Caritas Italiana per supportare Caritas Ucraina, le Caritas nazionali limitrofe (Polonia, Moldavia e Romania) e l’accoglienza dei profughi sul nostro territorio.Chi vuole donare può farlo direttamente attraverso donazioni con contanti o assegni negli uffici in Via Giordani, 21 oppure tramite bonifico bancario sul conto corrente presso Banca di Piacenza intestato a Fondazione Caritas Diocesana (causale “EMERGENZA UCRAINA”) – IBAN: IT61A0515612600CC0000032157
A Reggio Emilia è attivo uno sportello per stranieri contattabile ai numeri 0522456655 – 3737546056.
L’Ambasciata d’Ucraina può essere contattata chiamando al numero 06 841 2630Il Comune di Roma ha attivato l’hub della task force romana per l’emergenza Ucraina, che farà da raccordo sia per le richieste di aiuto che per le tante e diverse offerte di collaborazione. L’Hub raccoglie – al momento – circa 30 associazioni ed offre informazioni e supporto per l’accoglienza e ospitalità (sia all’interno del circuito SAI – Sistema Accoglienza e Integrazione che da parte di singoli cittadini e cittadine) e un servizio di mediazione linguistica. Per informazioni: chiamare al numero verde 800.93.88.73 oppure scrivere all’indirizzo e-mail emergenza.ucraina@comune.roma.itLa Regione Lazio ha attivato il portale Help Ukraine dedicato all’accoglienza e assistenza delle persone in fuga dall’Ucraina.Sul sito del Sistema Sanitario Regionale sono pubblicate informazioni per gli stranieri non iscritti al sistema sanitario nazionale  temporaneamente presenti (STP) e comunitari europei non iscritti (ENI). I cittadini che provengono dall’Ucraina, privi di Passenger Locator Form (PLF, in forma digitale o cartacea) o di certificazione verde Covid-19, devono effettuare, tramite tampone, un test molecolare o antigenico per SARS-CoV-2 entro le 48 dall’ingresso, se non effettuato al momento dell’ingresso in Italia. Il tampone può essere eseguito presso tutti i drive-in/walk-in presenti nel Lazio esibendo il tesserino STP/ENI o altro documento che attesti la cittadinanza ucraina.Il test nel Lazio è gratuito.Assistenza sanitaria: è stato attivato un centro di assistenza sanitaria per i cittadini ucraini sette giorni su sette dalle 09.00 alle 19.00 in via Lamaro, 12. Sono previste:
  1. attività di accoglienza e di screening (rilascio STP, test per Covid, triage, screening Tb, orientamento socio-sanitario, visite mediche, prescrizione farmaci ecc.);
  2. attività di vaccinazione Covid e ordinaria (tutte le vaccinazioni previste dal Calendario vaccinale vigente per bambini e adulti).
Il Comune di SalernoAmbito S5 ha attivato uno sportello specifico per la comunità Ucraina in fuga dai territori di guerra per orientarli circa tutti i servizi, sociali e sanitari, che la città di Salerno offre per la loro accoglienza.Lo sportello, collocato in via Roma presso Palazzo di Città (sotto il porticato del Teatro Augusteo), è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. È gestito dal personale del Settore Politiche Sociali, coadiuvato da traduttrici ucraine messe a disposizione dal consolato ucraino a Napoli. Per info telefonare allo 089 663622Inoltre, il Comune di Salerno — Ambito S5 con lo sportello immigrazione Tam Tam — Arci Salerno, da sempre attivo in via Porta Catena 62, supporterà il disbrigo delle pratiche burocratiche per ottenere il permesso di soggiorno oltre ad attività di orientamento ai servizi socio-assistenziali, supporto legale, psicologico e mediazione culturale.Il servizio è attivo tutti i martedì e venerdì dalle 9 alle 13 e i giovedì dalle 15 alle 19. Per la consulenza legale: venerdì mattina dalle 9 alle 13. Per l’orientamento al lavoro: giovedì dalle 15 alle 19. Per info 089 2750965
L’Aou di Sassari apre l’hub vaccinale anti Covid per i profughi in arrivo dall’Ucraina.La sede è quella di viale San Pietro.
COMUNE DI TORINOLe cittadine e i cittadini ucraini giunti a Torino, che non siano già in contatto con famiglie italiane o con organizzazioni del Terzo Settore, possono rivolgersi a:Servizio stranieri della Città di Torino Via Bologna, 49 A 011.01129433 — 011.01129455 stranieri@comune.torino.it Per contatti di istituzioni ed enti del territorio con l’autorità consolare ucraina di Torino, chiamare il numero +39 351 690 6640La Città di Torino ha attivato uno specifico conto corrente bancario per ricevere le offerte per aiutare la popolazione ucraina. I cittadini che vogliono offrire un contributo possono utilizzare l’IBAN: IT71K0200801046000106365334 con la causale «Emergenza Ucraina».CARITAS La Caritas diocesana dà la possibilità di effettuare un versamento sul conto che risponde alle seguenti coordinate bancarie: IT 06 D 06085 30370 000000025420 (Banca di Asti — filiale Chivasso) intestato ad ARCIDIOCESI DI TORINO — CARITAS con causale emergenza Ucraina 2022.SERMIG — ARSENALE DELLA PACEPresso il Sermig — Arsenale della Pace in Piazza Borgo Dora, 61 — Torino, tutti i giorni dalle 9 alle 22 info: www.sermig.org/ucraina tel: 0114368566 e-mail:sermig@sermig.org si raccolgono:
  1. Cibo a lunga conservazione
  2. Materiale sanitari
  3. Materiali per l’igiene della persona
  4. Materiale vario
Per donazioni in denaro:Associazione Sermig Re.Te. per lo Sviluppo Onlus IBAN IT29 P030 6909 6061 0000 0001 481 — Causale: UCRAINACOMUNITA’ DI SANT’EGIDIO — PIEMONTEVersa il tuo contributo: Banca Etica IBAN IT 19 E 05018 01000 000016752149 Intestato a Comunità di Sant’Egidio-Piemonte-ONLUS oppure su PayPal: csenovonline@csepiemonte.org Torino via Garibaldi 25 — Novara v.lo Ognissanti 2 Per maggiori informazioni scrivi a: solidarietaucraina@csepiemonte.orgRAINBOW FOR AFRICA ONLUSRainbow for Africa Onlus è partita per Siret, località della Romania al confine con l’Ucraina, con 2 mezzi e personale medico e non solo, per dare supporto medico alle persone fuggite dall’orrore della guerra. Attraverso la pagina https://support4ukraine.starteed.eu è possibile fornire aiuto ai profughi attraverso donazioni in denaro.ACMOSRaccolta di beni di prima necessità: medicinali, cibo a lunga conservazione, vestiti e altri materiali. Il punto di raccolta è presso Casa ACMOS, Via Leoncavallo 27 (TO). Raccolta fondi: Per finanziare il viaggio verso la Romania al fine di recapitare gli aiuti e per acquistare più medicinali, di cui c’è particolare bisogno, è possibile fare una donazione: IBAN IT29Q0501801000000011111119 — intestato ad Associazione ACMOS. Causale «Solidarietà per gli Ucraini»La Regione Piemonte sta raccogliendo la disponibilità di famiglie e singoli all’accoglienza temporanea dei nuclei familiari provenienti dall’Ucraina. Maggiori informazioni sono disponibili sulla pagina della Regione per l’emergenza umanitaria in Ucraina.
Al valico di Fernetti è presente il Blue Dot, centro per il sostegno di bambini e famiglie lungo le rotte di migrazione predisposto da UNHCR ed UNICEF. Sono presenti operatori di Save The Children, Arci e DIRE che forniscono orientamento legale e ai servizi, individuazione dei bisogni specifi con particolare attenzione a violenza di genere e tutela dei minori.I cittadini ucraini che entrano in Italia, come gli altri stranieri, entro 8 giorni dall’ ingresso nel paese devono presentare presso la questura della provincia in cui si trovano la dichiarazione di presenza in italia (vedasi modello «dichiarazione di presenza«).Per coloro che ospitano un cittadino straniero sono tenuti a darne comunicazione scritta, entro 48 ore, alla questura (vedasi modello dichiarazione di ospitalità).Il modulo debitamente compilato puo’ essere consegnato dalla persona che ospita il cittadino straniero, direttamente in questura oppure inoltrandolo all’indirizzo p.e.c. anticrimine.quest.ts@pecps.poliziadistato.it oppure tramite raccomandata postale all’indirizzo «questura di trieste — divisione anticrimine — ufficio cessione fabbricato — via tor bandena, 6 — 34100 — trieste»La questura di Trieste — Ufficio Immigrazione, Via del Teatro Romano 4Orari di apertura per cittadini ucraini : dal lunedi’ al venerdi’ la mattina dalle ore 8.30 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 14.00 alle 16.00. il sabato mattina dalle 8.00 alle 11:30.Il Comune di Trieste in accordo con la Prefettura e la Questura di Trieste uno spazio per effettuare i tamponi Covid, allestito al piano terra del palazzo comunale «ex Carli», attiguo alla Questura di Trieste, con accesso da via del Teatro Romano n. 7
Hub vaccinale per l’esecuzione delle procedure sanitarie per i profughi ucraini, a partire dalla registrazione all’anagrafe sanitaria. Tampone e Vaccino Covid19
Per chiunque volesse fornire aiuti oppure offrire ospitalità, ma anche per chi arriva e deve chiedere informazioni burocratiche può farlo
  • scrivendo un’email a veronaperucraina@comune.verona.it gestita dai Servizi Sociali del Comune di Verona
  • dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 contattando il numero verde 800085570 dello Sportello SI di ascolto dei Servizi Sociali, cui risponderà personale formato in grado di interagire rispetto alle richieste
Assistenza per i documenti 
Ufficio di Accoglienza CIR Rifugiati del Comune in largo Divisione Pasubio (dietro al municipio), dalle 10 alle 12, dal lunedì al venerdì, telefono 045 8077824.
Centri HUB dove si eseguono tamponi Covid-19, vaccinazioni e vengono rilasciate le tessere per l’assistenza sanitaria STP (Straniero Temporaneamente Presente) 
  • Distretto Sanitario n. 1, Via del Capitel 22 — Verona
  • Ospedale di San Bonifacio, Via Circonvallazione 1, San Bonifacio
  • Ospedale di Legnago, Via Giannella 1, Legnago
  • Centro Polifunzionale, Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, Bussolengo
Attivo il numero verde 041041 del Comune di Venezia come sportello telefonico informativo, anche in lingua ucraina. In alternativa è possibile scrivere all’indirizzo email  ucraina@comune.venezia.itCentri HUB dove si eseguono tamponi Covid-19, vaccinazioni e vengono rilasciate le tessere per l’assistenza sanitaria STP (Straniero Temporaneamente Presente)
  • Distretto 1-2 Venezia-Mestre, PalaExpo, Via Galileo Ferraris 5, Marghera
  • Distretto 3 Mirano-Dolo, P.le della Bastia 3, Noale
  • Distretto 4 Chioggia, Porto ASPO Chioggia, Via Maestri del Lavoro, Chioggia
  • COVID Point San Donà di Piave, Via Girardi 23, San Donà di Piave
Centri HUB dove si eseguono tamponi Covid-19, vaccinazioni e vengono rilasciate le tessere per l’assistenza sanitaria STP (Straniero Temporaneamente Presente):
  • Dipartimento di Prevenzione Treviso, Via Castellana 2, Treviso
  • CVP Castrette di Villorba (ex Maber), Via della Cartiera, Villorba
  • CVP Asolo (ex scuola elementare San Apollinare), Via Malombra, Asolo
  • CVP San Vendemiano, Via Italia 143, San Vendemia
Assistenza Sanitaria:  Ambulatorio Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP)telefono: 0422 323831 – 0422 323832dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 20.00email: sispmalattieinfettive@aulss2.veneto.itCENTRI DI ASSISTENZACaritas di Trevisotelefono: 0422 546585email: accoglienza.migranti@diocesitreviso.itcell.: 345 5832774  numero dedicato alla disponibilità di alloggi(dal lun. al ven. dalle ore 8.30 alle ore 14.00)email: emergenzaucraina@diocesitreviso.itCaritas di Vittorio Venetotelefono: 0438 550702email: em.ucraina@caritasvittorioveneto.it — direttore@caritasvittorioveneto.itPrefettura di TrevisoInformazioni e contatti Ufficio Gestione Accoglienza:Tel. 0422 592409 — 0422 59240e-mail:  emergenzamigranti.pref_treviso@interno.itP.E.C.  protocollo.preftv@pec.interno.itQuestura di Trevisotelefono: 0422 248111email: gab.quest.tv@pecps.poliziadistato.it
Per il rilascio del permesso di soggiorno per protezione temporanea è necessario prendere un appuntamento con l’Ufficio Immigrazione della Questura, telefonando all’URP della Questura di Rovigo al numero 0425.202518 o inviando una e-mail all’indirizzo: immig.quest.ro@pecps.poliziadistato.itCentri HUB dove si eseguono tamponi Covid-19, vaccinazioni e vengono rilasciate le tessere per l’assistenza sanitaria STP (Straniero Temporaneamente Presente):
  • Distrtetto 1 Rovigo — Cittadella Socio Sanitaria (Retro Blocco B), Viale Tre Martiri 89, Rovigo
  • Distretto 2 Adria — Casa delle Associazioni, Via Dante 13, Adria
Entro otto giorni le persone provenienti dall’Ucraina devono poi segnalare la propria presenza sul territorio compilando la dichiarazione di presenza che dovrà essere inoltrata all’indirizzo pec dell’Ufficio Immigrazione della Questura ( immig.quest.ro@pecps.poliziadistato.it ), allegando fotocopia del passaporto.Chi accoglie dovrà inoltre inviare entro le 48 ore dall’arrivo degli ospiti ucraini una dichiarazione di ospitalità. Se il cittadino ucraino viene ospitato nel comune di Rovigo la dichiarazione andrà inoltrata all’indirizzo immig.quest.ro@pecps.poliziadistato.it se ospitato nel Comune di Adria all’indirizzo comm.adria.ro@pecps.poliziadistato.it se ospitato nel Comune di Porto Tolle all’indirizzo comm.portotolle.ro@pecps.poliziadistato.it .Per ulteriori informazioni e qualsiasi tipo di orientamento i cittadini ucraini possono presentarsi allo sportello dell’Ufficio Immigrazione dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 10:30 o telefonare all’URP della Questura di Rovigo al numero 0425202518 dalle 08:00 alle 13:00 dal lunedì al sabato.Iscrizione a scuola di bambini e ragazzi
  • Bambini fino ai 6 anni: devono aver completato il ciclo vaccinale.
  • Bambini/ragazzi dai 6 ai 16 anni: per poter procedere con l’iscrizione a scuola è sufficiente che abbiano compiuto la valutazione vaccinale e che presentino quindi la prenotazione degli eventuali vaccini mancanti.
Se i bambini/ragazzi non sono ancora in regola con le vaccinazioni è necessario fare riferimento allo Sportello Integrato del Comune di Rovigo (tel 0425 206590, dal lunedì al sabato ore 9:00 – 12:00) che orienterà la situazione all’Asl.Se i bambini/ragazzi sono in regola con le vaccinazioni si può procedere con l’iscrizione rivolgendosi:alle segreterie degli Istituti Comprensivi per scuole dell’infanzia, scuola primaria e scuole medie (qui l’elenco completo dei diversi Istituti Comprensivi della Provincia di Rovigo)alle segreterie dei diversi Istituti/Licei per le scuole superioriPer ogni necessità è possibile rivolgersi al:Centro d’Ascolto Caritas diocesana di Adria-Rovigovia Sichirollo 58, 45100 Rovigo
Centri HUB dove si eseguono tamponi Covid-19, vaccinazioni e vengono rilasciate le tessere per l’assistenza sanitaria STP (Straniero Temporaneamente Presente)
  • Ex Eurobrico, Via Capitalvecchio, Bassano del Grappa
  • Ospedale Santorso, Via Garziere 42, Santorso
  • Ospedale di Noventa Vicentina, Via Capo di Sopra 1, Noventa Vicentina
  • CVP Torri di Quartesolo, Via dell’Industria 1, Torre di Quartesolo,
  • Montecchio Maggiore, Via Generale dalla Chiesa 2/4, Montecchio Maggiore
  • Ospedale Vecchio di Valdagno, Via G. Galilei 1, Valdagno
Se si è ospiti da parenti o amici a Vicenza, chi ti ospita deve presentare entro 48 ore la Dichiarazione di ospitalità di stranieri extracomunitari alla Questura di Vicenza seguendo le indicazioni fornite al link https://questure.poliziadistato.it/it/Vicenza/articolo/5730def2e449e787215287 e compilando il modulo pubblicato al link https://questure.poliziadistato.it/statics/37/art7.pdf?lang=itPer offrire ospitalità, lavoro e aiuto ai profughi ucraini segui le indicazioni della Regione del Veneto al link https://www.regione.veneto.it/web/guest/article-detail?articleId=13534995(raccolta fondi, modulo per dare ospitalità/lavoro…)Per le altre informazioni contatta lo sportello telefonico A Vicenza non sei solo allo 0444221020dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 — martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30.Maggiori dettagli al link https://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/42719,250025
Per informazioni:
  • per la regolarizzazione del soggiorno in Italia
  • per l’accesso ai servizi sanitari
  • per avere un alloggiamento temporaneo o accoglienza
  • per le pratiche anagrafiche
Rivolgersi al Servizio Front-Office Cittadini Stranieri, (Rimini, via Bruno Toni n. 14 — Piano Terra) contattando telefonicamente il servizio 054152049; 3371439710 (SOLO PER APPUNTAMENTI) o inviando una e- mail a reteassistenzaextraue@comune.rimini.it.Se si è ospiti di amici o parenti residenti nel Comune di Rimini, chi ti ospita deve inviare (tramite raccomandata o pec) una dichiarazione di ospitalità alla Questura (Questura di Rimini –Ufficio Immigrazione- P.le Bornaccini1, 47923 Rimini oppure pec: immig.quest.rn@pecps.poliziadistato.it)Punti Unici di Accesso per l’Accoglienza SanitariaSede Colosseo in via Coriano 38 – 47924 – RiminiLunedì e Venerdì dalle 14:00 alle 18:00Per ottenere:
  • rilascio dell’attestazione di STP;
  • effettuazione del Tampone Naso Faringeo con test antigenico rapido e rilascio contestuale del referto;
  • screening per infezione tubercolare latente (mantoux);
  • valutazione dello stato vaccinale della persona e proposta vaccinale anti covid;
  • indicazioni ed orientamento per l’accesso ai servizi della Pediatria di Comunità; Centri Vaccinali Anti Covid e Ambulatori Migranti.
Per ricevere visite mediche non urgentiPresso l’Ospedale Infermi (Edificio “Ottagono” al Terzo Piano) nei seguenti giorni e orari: Lunedì ore 9-13, Martedì ore 9-13 (il medico non è presente), Mercoledì ore 9-13, Giovedì ore 9-13 (il medico è presente dalle 10.30 alle 12.30), Venerdì ore 9-13; negli orari in cui il medico non è presente è comunque prevista la presenza dell’infermiere e del mediatore culturale per attività di accoglienza. Per informazioni: 0541. 653075Per info l’Ausl della Romagna ha messo a disposizione il seguente indirizzo di posta elettronica dedicato emergenza.ucraina@auslromagna.it a cui possono scrivere anche i cittadini ucraini indicando il proprio nome cognome, luogo di domicilio, recapito telefonico per poter essere ricontatti e motivo della richiesta.Per info: 0541/707385 attivo dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13. A questo numero risponde un operatore in lingua ucraina per le necessità di competenza sanitaria di tutto il territorio dell’Azienda USL della Romagna.Assistenza psicologicaE’ attivo un servizio di sostegno psicologico per supportare le persone maggiormente fragili. Tali richieste verranno accolte al recapito telefonico 0541/707385, attivo dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13.Per prestazioni mediche urgenti rivolgersi in ogni momento al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Infermi” di Rimini, in via Luigi Settembrini n. 2. Per i bambini è attivo nello stesso ospedale il Pronto Soccorso Pediatrico.Per ricerca lavoro: https://www.comune.rimini.it/sites/default/files/2022-04/volantino%20FAMI%20rev6%20ITALIANO%20_ENAIP_.pdfPer altre informazioni: CENTRO DI ASCOLTO PRESSO LA CARITAS via Madonna della Scala n. 7, i giorni di lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 14 alle ore 16.Tel: 054126040
SANITARIO Per ottenere:
  • rilascio dell’attestazione di STP;
  • effettuazione del Tampone Naso Faringeo con test antigenico rapido e rilascio contestuale del referto;
  • screening per infezione tubercolare latente (mantoux);
  • valutazione dello stato vaccinale della persona e proposta vaccinale anti covid;
  • indicazioni ed orientamento per l’accesso ai servizi della Pediatria di Comunità; Centri Vaccinali Anti Covid e Ambulatori Migranti.
Per cure mediche non urgenti è attivo l’ambulatorio migranti aperto il lunedì dalle 15:00 alle 17:30, il mercoledì dalle 15:30 alle 18:00 e il venerdì dalle 15:00 alle 18:00 con Medico, infermiere e mediatore culturale presso la sede Aziendale Centro di Medicina e Prevenzione (via Fiume Montone Abbandonato 134 – Ravenna).ELENCO SPORTELLI CHE RILASCIANO TESSERINI STP E ISCRIZIONE SSN CON SCELTA MEDICO/PEDIATRA — AUSL DELLA ROMAGNALEGALE E ALTRI SERVIZI_Dal 21 marzo la gestione associata dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi attiva uno sportello (composto da un’equipe multidisciplinare) nella sede della Casa delle Culture, in piazza Medaglie d’Oro 4, aperto a tutti i cittadini ucraini, per l’erogazione a livello distrettuale (Ravenna, Cervia e Russi) dei seguenti servizi:
  • analisi del fabbisogno;
  • prenotazione dell’appuntamento e predisposizione della documentazione da trasmettere alla Questura territorialmente competente ai fini della domanda di protezione temporanea per il distretto di Ravenna (comuni di Ravenna, Cervia e Russi);
  • attivazione dell’accoglienza presso i Centri di accoglienza straordinaria (Cas) con segnalazione alla Prefettura territorialmente competente;
  • attivazione della tutela sanitaria (richiesta tampone, tessera Stp, vulnerabilità) con segnalazione all’Ausl territorialmente competente;
  • valutazione minori “non accompagnati”;
  • valutazione minori accompagnati da parenti entro il 4° senza documentazione o con documentazione non tradotta e legalizzata;
  • attivazione del servizio di mediazione scolastica;
  • attivazione prestazioni di supporto psicologico.
Gli orari di apertura al pubblico dello sportello integrato sono i seguenti:
  • Lunedì dalle 9 alle 13
  • Martedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16
  • Mercoledì dalle 9 alle 13
  • Giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 16
  • Venerdì dalle 9 alle 13
È consigliata la prenotazione telefonando ai seguenti numeri: 3347185717 – 3316378245
ДЛЯ ВЪЕЗДА В ИТАЛИЮ НА ПЕРИОД, НЕ ПРЕВЫШАЮЩИЙ 90 ДНЕЙ, ДЛЯ ВОССОЕДИНЕНИЯ С ДРУЗЬЯМИ И РОДСТВЕННИКАМИ,  ДЛЯ ГРАЖДАН УКРАИНЫ ВИЗА НЕ ТРЕБУЕТСЯ.: (https://vistoperitalia.esteri.it/home.aspx#BMQuestionario)
ГРАЖДАНЕ УКРАИНЫ, ПРИБЫВШИЕ В ИТАЛИЮ, МОГУТ ПРЕДСТАВИТЬ ЗАПРОС НА МЕЖДУНАРОДНУЮ ЗАЩИТУ (ЗАПРОС НА УБЕЖИЩЕ ) НЕМЕДЛЕННО ПО ПРИБЫТИЮ.
ВАЖНОЕ ОБНОВЛЕНИЕ: ВСЕ ГРАЖДАНЕ УКРАИНЫ И ГРАЖДАНЕ, ПРИБЫВАЮЩИЕ В ИТАЛИЮ, ИМЕЮТ ПРАВО НА ПРИЕМ В ПРЕФЕКТИВНЫХ ЦЕНТРАХ (CAS) И/ИЛИ В ЦЕНТРАХ СИСТЕМЫ ПРИЕМА И ИНТЕГРАЦИИ (SAI), ДАЖЕ ЕСЛИ ОНИ НЕ ПОДАЮТ ЗАЯВЛЕНИЕ О ПРЕДОСТАВЛЕНИИ УБЕЖИЩА.

(DECRETO-LEGGE 28 febbraio 2022, n. 16, articolo 3, comma 5)

UNHCR HELP

Вы беженец из Украины? УВКБ ООН может помочь.Посетите страницу страны, в которой вы находитесь.Венгрия: http://bit.ly/3tfnh4M Польша: http://bit.ly/35ckvoR Румыния: http://bit.ly/3HvhrkK Словакия: http://bit.ly/3HkZzJiВ любой другой стране: http://bit.ly/3HsFiSf

ПОЛЕЗНАЯ ИНФОРМАЦИЯ

CORSI e opportunità di studio

No posts found!